Illuminazione innovativa per Expo 2015

IlluminazionePer un evento eccezionale come l’Esposizione internazionale di Milano non potevano essere realizzati che prodotti d’avanguardia: è il caso dell’illuminazione pubblica dell’area espositiva e di quella a LED per alcuni dei padiglioni più visitati, per cui Disano Illuminazione, Official Technical Partner on the Lighting Solution della manifestazione, ha contribuito con i propri prodotti d’avanguardia.

Per l’illuminazione pubblica di Expo, l’azienda ha fornito una speciale colonnina per esterni, battezzata “Expo” e disegnata da Alessandro Pedretti (studio Rota&Partner), che si distingue per il design lineare e l’uso di LED di ultima generazione, che crea un effetto scenografico di grande impatto, pur nei limiti imposti dalle Norme antinquinamento luminoso.

Anche alcuni dei più apprezzati padiglioni sono illuminati da prodotti di Disano. Innanzi tutto, il padiglione del Nepal, tra i più visitati, non solo come segno di solidarietà alla popolazione colpita da un tragico terremoto, ma anche per il grande valore estetico dei manufatti in legno, opera di abilissimi artigiani. I percorsi che simboleggiano i sentieri di montagna nepalesi sono illuminati con luci per esterni, come Globo, Onda e Faro. Il bellissimo tempio-pagoda al centro del padiglione sfrutta la luce dei nuovi riflettori Cripto a LED e dei faretti Koala, che assicurano illuminazione d’accento sulle preziose colonne intagliate.

Lo spettacolare giardino verticale del padiglione di Israele, disposto su una parete lunga 70 metri e alta 12 metri, nelle ore serali è illuminato con apparecchi Sicura LED di Disano. Infine, nel candido padiglione della Corea, che richiama la forma di un vaso della tradizione culinaria, i faretti Rio (Fosnova), dipinti di bianco, si armonizzano perfettamente con la struttura.

 

Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.