Elettrotecnica ed elettronica, segnali di ripresa nel 2015

segnali di ripresa nel 2015In occasione dell’annuale assemblea dei soci, il presidente di ANIE Claudio Andrea Gemme ha sottolineato il buon andamento del settore elettrotecnico ed elettronico, infatti ci sono segnali di ripresa nel 2015.
L’industria di riferimento torna lentamente a crescere a partire da fine 2014, quando il comparto ha evidenziato una crescita del volume d’affari su base annua di circa l’1%. In particolare, l’Elettrotecnica fa registrare un +1%, mentre l’Elettronica, nonostante un calo del fatturato estero, chiude l’anno con un +1,6%, trainata dai buoni risultati nei settori dell’automazione industriale e della sicurezza e dell’automazione degli edifici.
Continua il periodo negativo per il comparti cavi (-4,6%), ascensori e scale mobili (-4,3%) e componenti e sistemi per impianti (-2,8%), penalizzati dalla debolezza degli investimenti nel territorio nazionale.
I dati positivi trovano conferma anche nei primi mesi del 2015; ANIE stima una crescita del fatturato aggregato pari all’1%.
L’internazionalizzazione e gli investimenti in Ricerca & Sviluppo sono stati i driver che hanno consentito alle aziende di sopravvivere negli ultimi anni. Interessante il dato relativo le PMI: sono queste, infatti, a generare oltre la metà del valore delle esportazioni totali dell’industria Elettrotecnica ed Elettronica italiana, a fronte di un 40% del medesimo indicatore di dieci anni fa.segnali di ripresa nel 2015
In alcuni comparti l’export è arrivato a incidere sul totale del giro d’affari per addirittura 70 punti percentuali, fino al 90,4% dei cavi e al 91,8% dei componenti elettronici.
L’anello debole è ancora rappresentato del mercato interno: dopo un triennio di forte flessione, nel 2014 la domanda nazionale rivolta alle tecnologie elettrotecniche ed elettroniche appare ancora ferma ai valori di dieci anni fa, tranne i settori che hanno beneficiato degli incentivi delle ristrutturazioni edilizie, come l’illuminotecnica e gli apparecchi domestici e professionali.
“L’industria Elettrotecnica ed Elettronica, più di altri segmenti del manifatturiero, ha saputo in questi anni mantenere la barra dritta, un risultato eccezionale che si spiega con la capacità dei nostri imprenditori di intercettare puntualmente le esigenze del mercato. – conferma Claudio Andrea Gemme, Presidente di ANIE Confindustria – L’andamento dei prossimi mesi dipenderà dal mix di interventi pubblici che verranno adottati per rilanciare la crescita e innalzare il tasso di sviluppo potenziale dell’economia”.

Informazioni su Alessia Varalda 504 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.