Un servizio dedicato ai rifiuti professionali

Rifiuti professionali

Rifiuti professionaliIl Consorzio Ecolight ha colto l’ occasione della manifestazione Coiltech, fiera del settore dell’ elettromeccanica, per presentare il 23 e 24 settembre a Pordenone il servizio Fai Spazio per la gestione dei rifiuti professionali.
«L'innovazione rappresenta un elemento di sviluppo necessario per il settore dell’ elettromeccanica. Questa continua, quanto indispensabile, spinta verso nuove e innovative soluzioni non ci deve, però, far dimenticare ciò che ci lasciamo alle spalle. Macchinari obsoleti diventano, infatti, facilmente rifiuti», premette Giancarlo Dezio, Direttore generale di Ecolight. Alle imprese la normativa attribuisce delle precise responsabilità in termini di gestione dei rifiuti. «Le aziende sono, infatti, responsabili dei loro rifiuti», ricorda Dezio. «È importante, quindi, scegliere partner affidabili e professionali. Non solamente come autotutela, ma anche quale precisa posizione in favore dell’ ambiente e di difesa del nostro futuro».
Per essere compresa e applicata, la normativa, complessa e sempre in evoluzione, richiede tempo e specifiche competenze. A tutto ciò si affiancano le questioni più prettamente burocratiche, come la compilazione dei formulari, ed amministrative, che rendono ancora più articolata la gestione del rifiuto per un’ azienda.
Il servizio Fai Spazio che Ecolight presenta garantisce una corretta gestione del rifiuto professionale e una perfetta tracciabilità dello stesso. «Siamo in grado di indicare dove è stato portato il rifiuto e cosa ne è stato fatto: quanta parte è stata inviata a smaltimento e quanta, invece, è stata sottoposta ad un trattamento per il suo recupero, ed assicuriamo tutte le procedure necessarie per adempiere correttamente alle prescrizioni fiscali», conclude Dezio. 

 

Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.