25° anniversario della tecnologia KNX

tecnologia knxLo scorso 20 ottobre, nella prestigiosa cornice di Expo, si è celebrato a livello mondiale il 25esimo anniversario della nascita della tecnologia KNX, che dal 1990 rappresenta lo standard internazionale nell’automazione di case ed edifici. 
KNX Day conferma un risultato importante nato dalla visione di “rivoluzionare” le tecniche classiche di installazione elettrica per diventare un sistema che guarda in avanti verso nuove soluzioni dinamiche come l’iniziativa KNX city per le smart city.
Da allora, KNX ha trasformato le applicazioni di automazione negli edifici residenziali, commerciali, pubblici e industriali. Lo standard fornisce un approccio aperto, affidabile e facile da installare per il controllo della illuminazione, avvolgibili, sicurezza, riscaldamento, ventilazione, aria condizionata (hvac), irrigazione, gestione dell’energia, smart metering, rilevazione dei guasti e sistemi di monitoraggio remoto così come elettrodomestici, audio e video, e altro ancora.

La giornata è stata occasione di confronto sulle prospettive di crescita del mercato immobiliare come spinta alla ripresa economica e sulle opportunità connesse alla trasformazione degli edifici verso un nuovo modello: lo smart building 2.0. Durante la tavola rotonda, alla quale hanno partecipato Giuliano Dall’O’ (docente del Politecnico di Milano), Luca Piterà (Commissione tecnica e normativa di Aicarr), Marco Caffi (direttore GBC), Massimiliano Pierini (Managing Director Reed Exhibitions), Giovanni Gambin (Vice presidente KNX Italia) e moderata da Massimo Valerii (Presidente KNX), è emerso come l’integrazione impiantistica e la progettazione integrata siano le basi per la creazione delle smart city.tecnologia knx
Ci confrontiamo continuamente tra una città reale e una digitale e la domotica e la building automation sono le chiavi per l’evoluzione della città, inoltre è possibile con l’utilizzo delle nuove tecnologie puntare all’efficienza e al risparmio.
E’ importante che tutta la filiera si adoperi a sviluppare questo nuovo concetto di città, di edificio e soprattutto è necessaria la consapevolezza che bisogna percorrere tutti insieme la strada dell’innovazione tecnologica integrata. E’ necessario che i due mondi principali – idrotermosanitario ed elettrico – si parlino. L’anello di congiunzione è la building automation, l’automazione dei sistemi e la gestione monitorata degli impianti. Sono necessarie nuove competenze e nuove figure per fare in modo che finalmente si realizzi un salto tecnologico che in questi 25 anni è stato inseguito e promosso.

knx logoE’ necessario elevare la cultura e soprattutto fare formazione. Durante la giornata è stato presentato il gruppo KNX Professionals, una comunità di professionisti nel campo della domotica che adottano e promuovono la tecnologia e i prodotti certificati KNX.
In pochi minuti è stata ripercorsa la storia dei 25 anni dell’associazione con tutti i presidenti che hanno contribuito a portare KNX Italia a diventare un costante punto di riferimento per i costruttori, integratori di sistema, poli universitari e centri di ricerca.

La giornata si è conclusa con l’assegnazione dei premi ai migliori progetti KNX che si sono distinti in termini di innovazione ed eccellenza realizzativa.

 

 

 

Informazioni su Alessia Varalda 562 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.