Evoluzione delle città verso le Smart City

Smart City

Smart CityDefinizione, valutazione delle ricadute economiche e modelli di business per le Smart City in Italia e in Europa: questo quanto gli operatori del settore potranno trovare all’interno della prima edizione dello “Smart City Report”, redatto dall’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano.

Un’analisi condotta nella consapevolezza che le micro tendenze in atto a livello globale e, in particolare, la crescita demografica – che porterà nel 2050 la Terra a ospitare circa 9 miliardi di persone, il 70% delle quali vivrà nelle città – rende non più prorogabile una profonda riflessione sull’evoluzione delle città verso le città intelligenti.

Il documento fornisce, innanzi tutto, un inquadramento del concetto di Smart City, con particolare riferimento alle soluzioni tecnologiche abilitanti, agli attori coinvolti nella realizzazione dei progetti ed ai modelli di finanziamento, per ciascuno dei quali viene fornito un prospetto delle opportunità e delle criticità associate al loro “coinvolgimento” nella realizzazione delle Smart City.

Il tema è stato affrontato in maniera organica, focalizzandosi sugli ambiti che hanno come denominatore comune l’adozione di tecnologie relative alla produzione, gestione ed utilizzo efficiente dell’energia:

– Smart Living: attenzione al miglioramento della vivibilità per i cittadini nella città, attraverso l’ottimizzazione dei servizi pubblici offerti e l’adozione di soluzioni tecnologiche per l’efficienza energetica in ambito domestico ed urbano;

– Smart Mobility: ottimizzazione della mobilità all’interno dell’ambito metropolitano, attraverso la diffusione di soluzioni di trasporto innovative e sostenibili;

– Smart Environment: attenzione alla sostenibilità ambientale della città, attraverso ad esempio l’utilizzo efficiente delle fonti energetiche disponibili, l’integrazione di nuove fonti di energia rinnovabile, la riduzione degli sprechi nella gestione delle risorse idriche e dei rifiuti.

L’analisi del livello di diffusione e penetrazione dei progetti di città intelligente in Italia e in Europa ha, poi, evidenziato i “modelli realizzativi vincenti”, su cui sarà possibile basarsi per nuove iniziative.

Infine, gli autori del Rapporto hanno stimato il potenziale delle Smart City, dal punto di vista sia del volume d’affari atteso dalle future realizzazioni di progetti Smart City in Italia, sia, in ottica di analisi costi/benefici, dei vantaggi di natura “sistemica” che potrebbero derivare da queste.

Maurizio Gambini
Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.