Un inverter di media tensione efficiente e pratico da installare

Inverter di media tensione MVe2 Mitsubishi Electric

Inverter di media tensione MVe2 Mitsubishi ElectricI nuovi inverter di media tensione MVe2 di Mitsubishi Electric offrono molte interessanti caratteristiche tecniche in un unico prodotto.

Innanzitutto sono più compatti rispetto a modelli con caratteristiche analoghe: ciò significa che possono essere installati in punti con poco spazio a disposizione poiché è possibile collocare separatamente il trasformatore. Sono poi necessari pochi cavi per collegare il tutto, così l’inverter può essere posizionato nel punto più consono senza che lo spazio disponibile risulti vincolante.

Anche l’altezza dell’inverter è pensata per migliorarne in modo significativo la logistica: in caso di spedizione, infatti, può essere facilmente posizionato in un container standard. In questo modo il trasposto è più sicuro ed economico, contribuendo ulteriormente alla riduzione complessiva dei costi di installazione.

Sul fronte dell’efficienza energetica, gli inverter MVe2 sfruttano moduli a transistor di ultima generazione e un sistema di frenatura con recupero in rete di serie, che garantiscono un importante valore aggiunto in molte applicazioni. La funzione Vettoriale Sensorless, infine, garantisce tempi di risposta rapidi, stabilità di funzionamento e rampe di accelerazione e decelerazione molto brevi.

MVe2: inverter di media tensione senza trasformatori aggiuntivi

MVe2 può essere usato con motori operanti a tensioni differenti senza un trasformatore aggiuntivo

Gli inverter MVe2 sono concepiti secondo una struttura modulare con il vantaggio di poter essere utilizzato con motori operanti a tensioni differenti. Questi ultimi possono essere collegati allo stesso sistema di media tensione, nonostante le differenze di voltaggio, senza che sia necessario installare un trasformatore esterno aggiuntivo.

Al posto dei tradizionali condensatori elettrolitici, per il circuito intermedio vengono utilizzati condensatori a film di lunga durata che non richiedono manutenzione. Con lo stesso criterio sono stati scelti i ventilatori di raffreddamento e questo permette di definire intervalli di manutenzione di circa sette anni, contro i tre anni normalmente necessari per altri modelli.

Informazioni su Alessia Varalda 566 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.