Solare termico: accontentarsi o innovare?

Lo suggerisce il nome. Un impianto solare termico trasforma l’energia solare incidente sulla superficie terrestre in energia termica.

Un impianto solare termico permette di risparmiare energia, ridurre i costi di gestione, accedere alle detrazioni fiscali.

Il risparmio complessivo arriva anche al 40% negli impianti combinati, cioè quando si integra il riscaldamento degli ambienti, oltre che la produzione di acqua calda sanitaria.

solare termico 1
Solare termico attuale
solare termico
Solare termico: la tecnologia disponibile

 

Scenari normativi

La direttiva RES (Renewable Energy Sources) sulla promozione dell’uso di energia da fonti rinnovabili è stata recepita in Italia con il D.Lgs. 28/2011 che ha stabilito per tutti gli edifici di nuova costruzione e per le ristrutturazioni rilevanti (ovvero demolizione e ricostruzione) alcuni obblighi.

Un impianto di produzione di energia termica deve essere progettato e realizzato in modo da garantire il contemporaneo rispetto della copertura, tramite l’energia prodotta da impianti a fonti di energia rinnovabile – nella somma dei consumi previsti per il fabbisogno energia primaria complessivo dell’edificio – delle seguenti percentuali: 20% con richiesta titolo edilizio presentata dal 31/05/2012 al 31/12/2013; 35% con richiesta titolo edilizio presentata dall’01/01/2014 al 31/12/2016; 50% con richiesta titolo edilizio presentata dall’01/01/2017.

Un impianto di produzione di acqua calda sanitaria deve essere progettato per garantire almeno il 50% della copertura del fabbisogno di energia primaria per acqua calda sanitaria con impianti a fonti di energia rinnovabile.

 

Innovazioni tecnologiche sul solare termico

Le ultime innovazioni tecnologiche possono rivoluzionare l’impiego e le strategie di progetto. In occasione del Convegno organizzato da Viessmann durante l’ultima edizione di MCE, Mauro Braga – di Viessmann Italia – nel corso del suo intervento, ha presentato il collettore solare piano Vitosol 200-FM, primo pannello con brevetto Viessmann ThermProtect che introduce una nuova concezione di solare termico.

solare termico

solare termicoViessmann ThermProtect è dotato di rivestimento selettivo Thermochrome, riduce la temperatura di stagnazione ed evita la formazione di vapore: in condizioni di inattività, con una pressione corretta dell’impianto non si forma vapore, mentre qualora la pressione nell’impianto fosse inadeguata, la quantità di vapore è comunque limitata e rimane confinata nel collettore, senza coinvolgere l’impianto.

ThermProtect consente un diverso approccio al dimensionamento delle superfici e degli accumuli, diversi parametri di pressione e temperatura, nuove potenzialità e, quindi, nuovi campi di impiego. Il nuovo collettore soddisfa, inoltre, la quota di copertura per la Direttiva RES (fino al 50% dal 2017) per la produzione di acqua calda sanitaria e l’integrazione riscaldamento.

Non si verificano così problemi di sovradimensionamento ed è possibile installare accumuli contenuti.

Grazie all’elevato grado di rendimento certificato Keymark e alla maggiore superficie captante installata e incentivabile, Vitosol 200-FM offre anche un contributo significativi all’innalzamento della classe energetica e consente di sfruttare le detrazioni fiscali e il nuovo conto termico.

solare termico 4
Solare termico: obiettivi e criticita'

Autore: Maruska Scotuzzi per ElettricoMagazine

Redazione
Informazioni su Redazione 538 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.