Come smaltire i rifiuti elettronici di piccole dimensioni?

Ecolight recupero rifiuti elettronici

Ecolight  recupero rifiuti elettroniciUna risposta al problema che spesso si pone di come smaltire i rifiuti elettronici di piccole dimensioni viene dalle Ecolsole intelligenti che il consorzio Ecolight ha realizzato e che sta posizionando in corrispondenza di importanti punti vendita della distribuzione.

Un’iniziativa che si è ampliata dallo scorso 28 giugno con l’apertura dei punti di raccolta presso i centri Leroy Merlin di Nova Milanese (MB) e di Solbiate Arno (VA), che sono stati dotati degli innovativi cassonetti dove poter conferire piccoli utensili ed elettrodomestici, trapani, avvitatori, telecomandi, cellulari e lampadine a risparmio energetico non più funzionanti.

Salgono così a 15 i Leroy Merlin in Italia che permettono di dare un importante contributo al recupero dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

Come spiega Giancarlo Dezio, Direttore Generale di Ecolight: «I rifiuti elettronici rappresentano un’importante risorsa: essendo riciclabili per oltre il 90% del loro peso, se correttamente raccolti e trattati, possono fornire significativi volumi di materie prime e seconde come plastica, metalli e vetro. Con le Ecolsole abbiamo voluto focalizzare l’attenzione sui rifiuti di piccole dimensioni che sono quelli più difficili da raccogliere: si stima infatti che solamente il 15% segua un corretto percorso di raccolta, recupero e smaltimento».

Infatti, le Ecoisole soddisfano due esigenze importanti: innanzi tutto, facilitano il cittadino/consumatore nel riciclaggio corretto del proprio rifiuto, essendo localizzate in aree commerciali ad alta frequentazione, facilmente raggiungibili.

Inoltre, questo sistema riesce a fornire una risposta concreta agli obblighi dell’“Uno contro Zero”, che impone alla grande distribuzione di ritirare i piccoli RAEE gratuitamente.

Come funziona l’Ecolsola?

L’Ecolsola è un cassonetto di dimensioni ridotte, completamente automatizzato, per accedere al quale il consumatore deve indicare il tipo di prodotto da smaltire (se un piccolo elettrodomestico o una lampadina) e identificarsi attraverso la carta regionale dei servizi.

A questo punto, il cassonetto apre lo sportello indicato dove poter inserire il RAEE e rilascia uno scontrino a conferma dell’avvenuto conferimento.

In tal modo, i rifiuti vengono tracciati dal momento della consegna fino al trattamento e recupero, prevenendo un eventuale traffico illegale dei RAEE e dando ai cittadini la certezza che i materiali seguiranno la filiera corretta di smaltimento.

Informazioni su Redazione 442 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.