Videosorveglianza e controllo accessi per Porsche Carrera Cup Italia

Videosorveglianza e controllo accessi Came

Videosorveglianza e controllo accessi CameCame ha realizzato un sistema di videosorveglianza e controllo accessi per i 21 circuiti italiani del campionato Porsche Carrera Cup Italia che permettono una efficiente gestione dei flussi di persone all’interno dell'area hospitality e dei box dell’evento.

La soluzione sviluppata da Came – Gruppo riconosciuto in Italia e nel mondo nel settore della Home & Building Automation, dell’urbanistica e dell’alta sicurezza – si caratterizza per l’estrema flessibilità della tecnologia proposta. 

La sfida del progetto era quella di riuscire a gestire il flusso degli ospiti e dello staff all’interno dei circuiti del campionato, la soluzione doveva anche aiutare l’organizzatore a selezionare, in base al biglietto acquistato, i tifosi a cui offrire servizi personalizzati, come l’accesso all’area hospitality o la distribuzione di gadget. Inoltre era richiesta l’installazione di un sistema di videosorveglianza per monitorare gli spazi esterni ai circuiti ed evitare eventuali danneggiamenti alle macchine.

Came ha progettato un software in grado di monitorare le credenziali d’entrata dei visitatori ai vari varchi di ingresso e alle diverse zone dell’area hospitality, consentendo di registrarsi in loco a eventi speciali, briefing e sessioni di pilotaggio e utilizzando braccialetti magnetici NFC.

CAME_Porche Carrera Cup_Accessi braccialetto magneticoIl sistema di controllo accessi, composto dal software e da 4 tornelli XVia, permette quindi di riconoscere le diverse tipologie di titoli d’ingresso, autorizzare l’accesso alla zona ristorante monitorando la capienza e al numero dei posti disponibili. 

Il sistema di videosorveglianza, composto da 8 telecamere IP Bullet XTNC20BV1, aiuta a prevenire atti vandalici e, in caso di danni, aiuta a identificare il colpevole. Il sistema monitora, in tempo reale, lo stato dei tornelli e di tutti i dispositivi collegati, anche da remoto.

Came ha progettato e realizzato la soluzione in tempi rapidissimi, sviluppando in sole due settimane un software ad hoc in grado di rispondere alle esigenze di controllo dei circuiti. Grazie alla flessibilità del sistema è stato possibile installarlo soli due giorni prima dell’inizio dell’evento.

La tecnologia utilizzata

Il sistema controllo accessi di Came è in grado di dialogare con le tecnologie di controllo, sorveglianza, sicurezza e connettività. Il tornello a tripode XVia può gestire una grande complessità di dati e di variabili connesse alla lettura di tutti i tipi di titoli d’ingresso grazie alla connessione alla rete Ethernet. 

Le 8 telecamere XTNC20BV1 installate all’interno dei circuiti, grazie al sensore 1/3” CMOS, sono in grado di convertire l’energia luminosa in voltaggio, trasformando in formato digitale il segnale in uscita.

Le telecamere sono dotate di IR LED, slot per scheda di memoria e ingresso/uscita audio.

 

Informazioni su Alessia Varalda 505 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.