Data center: corrente continua (CC) verso corrente alternata (CA)

data center corrente continua corrente alternata

data center corrente continua corrente alternataLa guerra tra corrente alternata e corrente continua esisteva già ai tempi di George Westinghouse e Thomas Edison e ora dopo oltre un secolo la corrente continua comincia ad essere considerata maggiormente.

I dispositivi che si avvalgono di transistor dipendono dal flusso continuo di elettricità fornito dall’alimentazione CC: smartphone, tv rappresentano fino al 20% del consumo totale di elettricità fanno affidamento sulla corrente continua. Lo sviluppo della corrente continua sembrerebbe legata alla tecnologia di consumo.

La corrente alternata – per la trasmissione dell’elettricità alla rete elettrica e a molti dispositivi industriali, come i motori elettrici – rappresenta lo standard. Tuttavia, in questo periodo storico nel quale le aziende sono alla continua ricerca di migliorare l’efficienza energetica di impianti e apparecchiature, l’alimentazione CC è considerata come un’opportunità di risparmio energetico. 

Le aziende possono evitare perdite di energia distribuendo alimentazione in corrente continua ai dispositivi CC, invece di effettuarne la conversione in corrente alternata durante i processi. 

L’alimentazione continua deve la sua popolarità al continuo aumento dei data center in tutto il mondo che attualmente consumano l’1,3% dell’elettricità mondiale. I gestori dei data center stanno convertendo l’alimentazione CA in entrata dalla rete, servendosi di ampi convertitori centralizzati, per distribuire alimentazione CC in tutte le loro strutture.

Corrente continua o corrente alternata per i Data Center?

Se venissero sostituiti i convertitori CA/CC con invertitori centralizzati più efficienti, si potrebbe risparmiare fino al 15% di energia. 

I vantaggi dell’alimentazione CC per i data center sono evidenti: minori costi di installazione, funzionamento e manutenzione inferiore, inoltre, non occorre adattare la capacità per influire sul bilanciamento delle fasi e sulle armoniche poiché l’alimentazione in corrente continua non lo richiede. 

Per i data center affidabilità e maggiore capacità sono elementi fondamentali, quindi l’alimentazione CC appare come la soluzione più ovvia per abbassare i costi e ridurre il consumo energetico. 

Tuttavia, non tutti gli esperti sono convinti la corrente continua possa diventare predominante, nei paesi sviluppati, la rete elettrica in corrente alternata è ormai lo standard e i problemi logistici per conversione di una vasta parte della rete esistente CA in CC sono tantissimi. 

Nonostante questo la corrente continua è una parte fondamentale dell’infrastruttura IT: con carichi critici che consumano elettricità CC e sorgenti ausiliarie che la generano. 

Le economie in via di sviluppo, che stanno pensando a infrastrutture di alimentazione nuove, sono sicuramente attratte dai vantaggi offerti dall’implementazione delle reti elettriche CC. 

Si ringrazia Darren Halford, direttore vendite dell’azienda fornitrice di automazione industriale EU Automation

Informazioni su Redazione 442 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.