Ecobonus 2017: è in arrivo una proroga?

percent-997401_1280Siamo quasi a fine anno e tutte le aziende e i professionisti stanno valutando l’andamento degli ultimi mesi. Ovviamente si comincia a parlare di Legge di Stabilità 2017 e tutto ciò che ne consegue come ad esempio le agevolazioni fiscali per la ristrutturazione edilizia e la riqualificazione energetica.

Ci si interroga se hanno funzionato, se hanno portato i benefici sperati, se gli italiani hanno usufruito di questa possibilità! Questo è un tema che viene normalmente affrontato dagli addetti ai lavori e in ogni convegno ci sono dibatti e approfondimenti. 

In questi ultimi anni le agevolazioni fiscali al 36%, al 50% e al 65% hanno caratterizzato il mercato e offerto occasioni di business.  L’ecobonus ha favorito gli investimenti e ha portato un po’ di ossigeno a settori come quello edile e dell’impiantistica che hanno subito pesantemente la crisi.

Oltre a questo ha spinto la tecnologia verso un miglioramento e ha portato alla nascita di soluzioni e prodotti sempre più performanti. 

Infatti dal 1998 al 2016 gli incentivi fiscali per la riqualificazione e la ristrutturazione hanno portato a circa 14 milioni di interventi, attivando un investimento di circa 240 miliardi di euro.

Efficienza energetica e risparmio sono due punti saldi dell’economia e è quasi sicura una proroga per il triennio 2016-2019.

È stato proprio il Presidente del Consiglio – durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi sulla ricostruzione post-terremoto ad Amatrice – a confermare l’intento del Governo di rinnovare tra le agevolazioni fiscali per la casa del prossimo anno proprio l’Ecobonus 2017. 

Se questo venisse confermato, ci sarebbe ancora la possibilità di effettuare dei lavori di miglioramento nelle abitazioni durante il prossimo anno e recuperare in dieci anni il 65% della spesa effettuata ad esempio sugli adeguamenti antisismici, sull’installazione di impianti di home e building automation e sull’efficientamento energetico (sostituzione della caldaia, climatizzazione…). 

Per quel che riguarda invece la ristrutturazione edilizia rimborso resterebbe al 50% su un tetto massimo di 96 mila euro.

Appofondimenti sull'Ecobonus per la domotica:

Home & Building automation e Ecobonus 65%

Nel 2016 Ecobonus 65% per la domotica

 

Informazioni su Alessia Varalda 637 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.