Contatori del gas intelligenti: l’Europa guida il mercato

contatori-del-gas-intelligenti

contatori-del-gas-intelligentiSecondo una ricerca di Frost & Sullivan le normative legate all’efficienza energetica e all’installazione dei contatori elettrici intelligenti sta dando slancio al mercato e proprio l’introduzione degli smart meter elettrici sta facilitando l’introduzione dei contatori del gas intelligenti.

Gli enti regolatori riconoscono i vantaggi economici di un’infrastruttura di comunicazioni condivisa, il Lussemburgo sta già attuando un programma di implementazione del dual-fuel e progetti simili verranno utilizzati anche in Germania, Austria, Irlanda e Belgio.

L’Europa, grazie alle installazioni di contatori del gas intelligenti in Francia, Italia, Regno Unito e Paesi Bassi, rappresenta il principale mercato dei contatori del gas superando il Nord America.

“L’approvazione di una legislazione favorevole come il Terzo Pacchetto Energia dell’Unione Europea ha dato un notevole impulso alla crescita delle soluzioni avanzate per i contatori”, come sottolineato da Maximilian-Eckart Wernicke, consulente del gruppo Energia e Ambiente. “In assenza di mandati a livello nazionale, le utility del gas avrebbero trascurato il segmento residenziale e offerto i contatori del gas intelligenti soltanto ai clienti industriali e commerciali con consumi annuali superiori a 1.500.000 kWh.”

Per molti produttori è difficile commercializzare globalmente i prodotti a causa di diverse specifiche nazionali per i contatori intelligenti, inoltre, i costi totali di possesso dei contatori del gas intelligenti sono, in molti casi, superiori al risparmio complessivo sui costi dell’energia. Questo comporta un freno alle installazioni residenziali che vengono posticipate o annullate.

Anche se i produttori di contatori del gas intelligenti stanno crescendo grazie alle installazioni programmate dei contatori intelligenti, la limitata innovazione tecnologica sta orientando il mercato sulle commodity.

“Come risultato, molti fornitori affermati stanno definendo sempre più la propria proposizione di valore come ottimizzazione dei processi di business delle utility”, osserva Wernicke. “Questo sviluppo segna una fase di transizione in cui i produttori di contatori si convertiranno da meri fornitori di componenti a fornitori di servizi completi che offrono soluzioni per la gestione dell’energia e che si occupano della lettura dei contatori per conto dei propri clienti.”

 

Informazioni su Alessia Varalda 635 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.