Tesla lancia il nuovo tetto solare (e relativa batteria connessa)

tesla solar roof

tesla solar roofAggiornamento in fondo al post

Tesla è una società più famosa per la propria auto elettrica che per altre iniziative. Elon Musk, la mente che si cela dietro questa compagnia, è però capace di spaziare in molti settori applicativi: dalla mobilità (appunto con la Tesla) all’aerospace (con la Space Exploration Technologies Corp., meglio conosciuta come SpaceX). Infine, sempre sotto il brand Tesla, ha realizzato un paio di anni fa il Powerwall, una batteria per l’accumulo dell’elettricità casalinga generata attraverso l’utilizzo di pannelli fotovoltaici.
Recentemente Tesla ha presentato una coppia di novità ad alta tecnologia destinate a lavorare insieme e, potenzialmente, a rivoluzionare il nostro modo di intendere la generazione e la conservazione di energia elettrica: solar roof e Powerwall 2.
Il primo è un particolare tipo di pannello solare che unisce l’estetica all’efficienza: realizzate in vetro, si tratta di vere e proprie tegole che si sostituiscono a quelle preesistenti sul proprio tetto di casa. Quindi una alternativa altrettanto efficiente rispetto ai pannelli convenzionali (Musk parla di una sostanziale equivalenza), con il vantaggio di un prodotto che si mimetizza con i tetti convenzionali. Queste tegole promettono una grande longevità di utilizzo: l’idea è di assicurare circa 50 anni di vita utile, anche se oggettivamente una eventuale tecnologia in grado di accrescere notevolmente l’efficienza potrebbe renderle obsolete (o comunque meno profittevoli) ben prima.

tesla powerwall

La seconda novità riguarda Powerwall 2, evoluzione della prima batteria da casa che vede crescere la capacità di accumulo (14 kWh rispetto ai precedenti 10). Sempre secondo Musk questa accoppiata promette di rendere virtualmente indipendente la propria casa dalla rete elettrica (anche se sappiamo che le variabili da tenere in considerazione sono molte e difficilmente si arriverebbe a una totale autonomia). Con la capacità crescono però anche i costi: la nuova Powerwall 2 richiederà un esborso di circa 5.500 dollari, contro i 3.500 del modello precedente, mentre non ci sono indicazioni sul costo del solar roof.
Le nuove soluzioni di Tesla saranno commercializzate indicativamente dalla prossima estate.

 

Aggiornamento del 18/11/2016

In un recente intervento pubblico, Elon Musk ha fatto un po’ di chiarezza in merito ai costi complessivi del nuovo Solar Roof.

Secondo Elon Musk, il nuovo Solar Roof costerà meno di un tetto convenzionale. E in più produrrà elettricità.

Secondo Musk, il tetto solare costerà meno rispetto a un tetto tradizionale (il riferimento è ai tetti e ai costi negli Stati Uniti, non ci è dato sapere se le proporzioni con i tetti italiani ed europei saranno le stesse). 

Il punto non è tanto quello relativo alla capacità di generare energia elettrica che, sempre secondo Musk, sarebbe soltanto un “bonus”. In realtà pare che il vantaggio sarà di tipo logistico: il materiale di cui sono composte queste tegole fotovoltaiche dovrebbe essere nettamente più leggero rispetto alle tegole convenzionali, e questo porterebbe a un significativo vantaggio nel trasporto merci.

Ecco qui di seguito un video con un estratto dell’intervento di Elon Musk durante la presentazione del Solar Roof. 

Informazioni su Alessia Varalda 634 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.