Via Alegro 100: open, multiprotocollo e certificato OCF per l’Iot

VIA Alegro 100 Smart Home

VIA Alegro 100 Smart HomeVIA Technologies ha confermato, in occasione del CES 2017 di Las Vegas, che il router gateway per sistemi IoT domestici VIA Alegro 100 ha ricevuto la certificazione OCF (Open Connectivity Foundation).
VIA Alegro 100 è una soluzione chiavi in mano a basso consumo energetico con funzionalità avanzate di connettività wireless multiprotocollo, facilmente personalizzabile per una vasta gamma di applicazioni di domotica, building automation e sicurezza e può essere configurato per supportare tutti i protocolli wireless più comuni, tra cui Bluetooth, ZigBee, Z-Wave, KNX-TP, KNX-RF, Wi- Fi ed Ethernet, consentendo una connettività bidirezionale con una vasta gamma di dispositivi e appliance intelligenti.

VIA Alegro 100: possibilità illimitate

VIA Alegro 100VIA Alegro 100 è dotato di un SoC (System on a Chip, un vero e proprio computer integrato in un singolo chip) basato sul processore VIA Cortex-A9 a 800 MHz. Dispone inoltre di antenne esterne ad alte prestazioni che consentono di integrare comunicazioni multi-protocollo wireless avanzate. Si tratta quindi di una soluzione ideale non solo per gli ambienti domestici più semplici, ma anche per le necessità di building automation più spinte.
Su questo router gateway può essere installato un sistema operativo Linux o Android BSP, entrambi supportati da strumenti e servizi di sviluppo software avanzati che ne riducono al minimo i costi di sviluppo e velocizza il time to market.
"VIA è da sempre impegnata nello sviluppo di soluzioni IoT scalabili e in grado di garantire una connettività affidabile con i miliardi di dispositivi attualmente connessi all’ecosistema IoT globale. – ha commentato Richard Brown, VP of International Marketing di VIA Technologies – La certificazione OCF gioca un ruolo fondamentale nel permetterci di raggiungere questo obiettivo, e ci consente di soddisfare perfettamente i requisiti di interoperabilità tra i dispositivi delle aziende che operano nel mercato dell’automazione domestica e degli edifici".

Cos’è OCF e perché è importante

VIA Alegro 100Miliardi di dispositivi intelligenti (telefoni, computer, sensori, elettrodomestici ecc.) dovrebbero essere in grado di comunicare tra loro indipendentemente dal produttore, il sistema operativo, l’hardware o la modalità di collegamento. L'Open Connectivity Foundation (OCF) si è posta l’obiettivo di creare uno standard open source per rendere possibile questo obiettivo. In questo modo l’Internet of Things includerà realmente ogni dispositivo, accelerando l'innovazione del settore e aiutando gli sviluppatori e le aziende. OCF contribuirà a garantire l'interoperabilità sicura per i consumatori, le imprese e l'industria.

Informazioni su Alessia Varalda 565 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.