ABB: collegamento UHVDC per fornire elettricità

collegamento UHVDC in India grazie a ABB

collegamento UHVDC in India grazie a ABBIn collaborazione con il fornitore di energia indiano Power Grid Corporation of India Limited (POWERGRID), ABB provvederà alla realizzazione di un collegamento UHVDC che permetterà di fornire in modo affidabile elettricità a oltre 80 milioni di utenti.

Il sistema in altissima tensione, in corrente continua (UHVDC) a 800 kV, uno dei più lunghi al mondo, collegherà la municipalità di Raigarh, situata nell’India centrale, con Pugalur, nello stato meridionale di Tamil Nadu, distanti 1.830 chilometri, consentendo al Paese asiatico di godere dei benefici della rivoluzione energetica.

In grado di trasportare 6.000 MW, l’interconnessione bilaterale integrerà l’energia eolica generata nel sud con quella di produzione termica, trasferendo l’elettricità verso centri ad alto consumo situati a migliaia di chilometri. In tal modo, sarà possibile soddisfare la richiesta della zona meridionale del Paese quando la quantità di energia eolica generata sarà minima e trasferire energia pulita al settentrione nei momenti in cui il vento consentirà una maggiore produzione.

Un ulteriore vantaggio delle linee di trasmissione in corrente continua è legato al fatto che le loro infrastrutture occupano solo un terzo dello spazio rispetto ai tradizionali elettrodotti, contribuendo così ad una significativa riduzione del terreno occupato e sottratto ad altre attività (244 chilometri quadrati).

Il Gruppo ABB vanta un notevole curriculum nel campo dei sistemi di trasmissione in corrente continua in India, dove questa tecnologia è stata introdotta nel 1989 con il progetto Vindhyachal. Il collegamento Raigarh-Pugalur, che sarà completato nel 2019, è il sesto progetto HVDC in India e la seconda installazione UHVDC, dopo l’interconnessione multi-terminale North-East Agra, oggi in fase di completamento. Il progetto chiavi in mano include progettazione, ingegneria, fornitura, installazione e commissioning, e la fornitura di importanti attrezzature quali le stazioni UHVDC che includono trasformatori, valvole di conversione, sistemi di raffreddamento e tecnologia di protezione e controllo, il tutto per un valore complessivo dell’ordine che supera 640 milioni di dollari.

Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.