Da FLIR un supporto alla ricerca scientifica

Flir System

Flir SystemLe attività di ricerca scientifica spesso richiedono apparecchiature in grado di offrire elevate prestazioni: per venire incontro a queste esigenze, FLIR Systems ha recentemente presentato, in occasione della convention “Photonics” West di San Francisco (USA), quattro modelli di termocamera che offrono piattaforme ad alta velocità e alta risoluzione.
Si tratta di prodotti con funzionalità complete, caratterizzate da flessibilità, frame rate elevato e alta sensibilità, caratteristiche necessarie per le applicazioni di ricerca scientifica più esigenti.

Ognuna delle quattro piattaforme FLIR integra le peculiarità maggiormente apprezzate nelle telecamere ad alta velocità, come il triggering e la sincronizzazione precisa, con la più avanzata tecnologia termica dell’azienda per l’acquisizione di misure di temperatura precise. Dalla cattura di oggetti in rapido movimento per prove in ambito aerospaziale o balistico, alla caratterizzazione di transienti termici veloci nei circuiti stampati o ai controlli sui materiali compositi, le nuove termocamere offrono la risoluzione termica, la velocità e le funzioni necessarie ai ricercatori per raccogliere dati significativi.

Il primo modello, X6800sc, opera nel medio infrarosso (MWIR) ad alta velocità per acquisire immagini termiche 640 x 512 pixel, full-frame ad alta risoluzione, a 502 fotogrammi al secondo, e memorizza quasi un minuto di dati nella RAM integrata, senza perdita di fotogrammi. Dotato di funzioni di triggering avanzate e di registrazione su RAM/SSD integrata, è indicato per effettuare fermi immagine di eventi ad alta velocità, sia in laboratorio, sia sul campo.

La termocamera A8200sc produce immagini termiche MWIR nitide a 1.024 x 1.024 pixel, per più di un milione di punti di misurazione, offre sensibilità elevata (tipicamente < 20 mK) per ottenere immagini a basso rumore e può misurare facilmente piccoli oggetti, fino a 3,5 μm.

Con una velocità full frame di 180 fps, il modello X8500sc è la più veloce termocamera MWIR (1.280 x 1.024 pixel) proposta da FLIR. La RAM integrata consente di registrare 36 secondi di dati full frame a risoluzione piena, senza perdita di fotogrammi, che vengono salvati nell’unità rimovibile FLIR DVIR, per essere rapidamente pronti a iniziare una nuova registrazione entro soli 90 secondi. Invia in streaming dati 14 bit ad alta velocità simultaneamente su Gigabit Ethernet, Camera Link e CoaXpress, per la visualizzazione in tempo reale, l’analisi o la registrazione.

Infine, la termocamera nel vicino infrarosso (SWIR) A6260sc è dotata di funzionalità completa: le impostazioni, tra cui frame rate, tempo d’integrazione e dimensioni finestra, sono liberamente configurabili, per offrire la massima versatilità.

È ottimizzata per le lunghezze d’onda SWIR ed è indicata per applicazioni come la misurazione di temperatura attraverso il vetro, la profilatura di raggi laser e l’ispezione di wafer di silicio.

 

Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.