CallMe il videocitofono a portata di smartphone

callme urmet

callme urmetCallMe è l’innovativo dispositivo di rinvio di chiamata di Urmet che consente di gestire gli accessi da remoto garantendo reperibilità e fruibilità di chi abita la casa.

Con CallMe il videocitofono diventa a portata di smartphone. Nasce per poter monitorare gli accessi e gestire il citofono da remoto: unisce la praticità d’uso alla facilità d’installazione e, può essere configurato tramite l’App gratuita

L’assenza di rete wireless non un problema poichè CallMe è dotato di porta RJ45 per la connessione Ethernet, evitando così eventuali disagi dovuti alla mancanza di copertura di rete. 

Il dispositivo consente di definire la qualità del segnale video, decidere di ricevere chiamate solo quando si è connessi al Wi-Fi. Tramite la app si possono selezionare due fasce orarie in cui impostare lo spegnimento automatico del Wi-Fi del dispositivo, per una riduzione dell’inquinamento elettromagnetico.

L’App CallMe, per la gestione delle chiamate da smartphone e tablet, è disponibile sia per Android sia per iOS, ed è compatibile con tutti i dispositivi citofonici e videocitofonici di Urmet della gamma 2Voice.

callme di UrmetCallMe consente la connessione fino a 12 utenti sul sistema 2Voice senza alcun tipo di alimentazione locale, ogni appartamento può disporre di 4 dispositivi su cui rinviare la chiamata per una gestione degli accessi condivisa.
Questo significa poter integrare il videocitofono dell’appartamento con un componente che può essere facilmente su quadro DIN o a parete. Una volta installato, è sufficiente collegarlo all’ADSL tramite Wi-Fi o cavo di rete per usufruire di tutte le funzionalità.

Daniele Micheletti, Product Manager di Urmet, sottolinea “In un mondo in cui il fil rouge è diventato la connessione degli oggetti e delle persone, Urmet presenta questo nuovo prodotto con l’obiettivo di offrire ai propri clienti un’esperienza unica anche in termini di fruibilità della casa: questo è possibile grazie ad un semplice componente che viene integrato nell’impianto videocitofonico e permette di mettere in collegamento la casa con le persone, ovunque siano. Si tratta di una vera rivoluzione nella concezione del modo di vivere l’ambiente domestico, che diventa interattivo e user-friendly, in perfetta ottica Internet of Things.”

 

Informazioni su Alessia Varalda 566 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.