iPRO Extreme Panasonic: migliorare la qualità delle immagini

Panasonic è in grado di soddisfare le esigenze sempre più sofisticate con una gamma di telecamere iPRO Extreme, che integrano tecnologie all’avanguardia, quali Smart Coding, People Masking e MOR, e con nuovi prodotti dotati del formato di compressione H.265, capaci di rispondere alle esigenze di sicurezza di contesti complessi, quali le strade cittadine, gli incroci stradali, gli aeroporti, le stazioni, le aree portuali, i grandi centri commerciali, ecc.

La sempre maggiore richiesta di sicurezza ha portato ad una larga diffusione dei sistemi di videosorveglianza che, però, non sempre sono in grado di fornire immagini di sufficiente qualità, soprattutto in condizioni estreme.
In questo contesto, sta diventando sempre più importante il problema dell’ottimizzazione dell’occupazione di banda senza penalizzare la qualità dell’immagine.

L’utilizzo del nuovo standard H..265 permette di risparmiare fino al 75 per cento di spazio di banda, rispetto alla tecnologia H.264, consentendo in tal modo a molti utenti di superare l’ostacolo dei costi d’installazione e di gestione e di poter accedere a sistemi e telecamere di ultima generazione 4K, 4MP e Full HD. Grazie allo standard H265 è, infatti, possibile sfruttare completamente le immagini riprese in alta definizione, direttamente sulla camera, senza più la necessità di dotarsi di NVR o server di registrazione e archiviazione.

La nuova gamma i-PRO Extreme, con lo standard H.265 supporta risoluzioni fino a 8.192 x 4.320 pixel, raddoppiando il rapporto di compressione dei dati rispetto al “vecchio” H.264 e garantendo lo stesso livello di qualità video con una maggiore efficienza del sistema, grazie, appunto, ad un minor consumo di banda, che aumenta se utilizzato in combinazione con la funzione Smart Coding.

A ciò si aggiunge, tra le altre, la funzione Intelligent Auto Mode (iA) che, attraverso una tecnologia di ottimizzazione automatica dei parametri di Full Auto Shutter & Iris Control, Backlight Compensation e Auto Image Stabilization, permette di rilevare dettagli e movimenti all’interno di una scena, adattando le impostazioni della telecamera.
Infine, per fronteggiare l’aumento di attacchi alla sicurezza delle infrastrutture di rete, Panasonic ha sviluppato una serie di tecnologie affidabili per la protezione dei dati nelle proprie soluzioni di videosorveglianza. La funzionalità Secure Communication, disponibile in tutte le telecamere Panasonic serie 5, 6 e True 4K, protegge da attività illecite quali i dati falsi, la manomissione e l’alterazione di video e il furto di password, garantendo la sicurezza delle comunicazioni di sorveglianza IP.

 

Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.