Dispositivi modulari MTL SD: proteggere dai picchi di tensione

MTL9180 dispositivi modulari MTL SD

MTL9180 dispositivi modulari MTL SDPer proteggere i processi industriali dai picchi di tensione, Eaton mette a disposizione i nuovi dispositivi modulari MTL SD che assicurano una protezione completa ed economica dagli eventi di sovratensione temporanea fino a 20 kA in un ingombro di soli 7 mm, permettendo così di proteggere la strumentazione e i sistemi di controllo nel minor spazio possibile.

Come spiega, infatti, Roger Highton, MTL Process Connectivity Product Line Manager di Eaton: «La presenza di delicati circuiti e dispositivi nelle apparecchiature e nei sistemi moderni li rende ancora più vulnerabili di fronte ad eventi di sovratensione temporanea. Sottovalutare l’importanza di un’affidabile protezione da sovratensione può risultare molto costoso quando si verifica il peggio».

Facili da installare, i dispositivi modulari MTL SD sono progettati per ridurre i costi di manutenzione e i tempi d’inattività, sfruttando la possibilità di sostituzione in modo facile e veloce. Il modulo a innesto, infatti, è fissato nella sua sede da un semplice elemento di sostegno e può essere rimosso dalla base senza spegnere il dispositivo protetto. L’operazione è possibile grazie all’impiego dell’innovativo design “make before break” [commutazione senza interruzione] in grado di assicurare il funzionamento continuo durante la sostituzione. L’ingombro limitato del modulo di protezione da sovratensione aumenta, inoltre, la densità modulare, permettendo di ridurre gli spazi, oltre che i relativi costi.

Per semplificare ulteriormente la manutenzione, sul dispositivo è possibile installare un LED diagnostico che segnala visivamente il modulo guasto che può essere così immediatamente sostituito, mentre un dispositivo portatile per la verifica della sovratensione permette agli utilizzatori di controllare in modo semplice lo stato di salute del singolo modulo durante la manutenzione ordinaria.

Con diverse versioni disponibili per tutti i tipi di segnali di processo, i nuovi dispositivi – tutti certificati ATEX/IECEX, conformi a SIL e progettati per soddisfare gli standard globali – sono particolarmente indicati per i quadristi, integratori di sistema e ingegneri impegnati nella protezione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche.

 

Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.