Efficienza energetica con il sistema di illuminazione Helvar

Illuminazione Helvar Terminal Malpensa

Illuminazione Helvar Terminal MalpensaAll’aeroporto di Malpensa è stato realizzato un collegamento ferroviario tra i Terminal 1 e 2 e una nuova stazione ferroviaria presso il Terminal 2, il cui impianto illuminotecnico è interamente controllato da un sistema di gestione della luce Helvar.

L’obiettivo era realizzare un impianto di illuminazione moderno, affidabile, flessibile ed efficiente e al contempo doveva assicurare sia sicurezza con un illuminamento adeguato, sia evitare sprechi energetici.

La sfida è stata raccolta da Helvar che ha studiato un sistema di gestione della luce personalizzato realizzato grazie alla consulenza del Partner Certificato e Distributore Elettroservice Srl di Padova che ha seguito tutte le fasi del progetto: dalla predisposizione del sistema di controllo, allo studio di una soluzione custom per gli apparecchi, al training sulla programmazione dell’impianto DALI, fino all’assistenza durante la messa in servizio.

Tre le zone interessate: il collegamento pedonale esterno tra aerostazione e stazione ferroviaria, la hall centrale della stazione e le banchine al livello interrato.

Caratteristiche del progetto

Helvar_Malpensa Terminal 2Un unico sistema centralizzato gestisce tutti gli ambienti attraverso 7 Digidim Router 910 di Helvar che attraverso il bus DALI agiscono sugli apparecchi illuminanti controllati, da dimmer che regolano l’intensità luminosa
Sensori di luce e presenza, installati in tutte le aree, garantiscono una regolazione puntuale e in base alle esigenze. 
Tutti i corpi illuminanti sono dotati di sorgenti LED e alimentatori DALI. 

Gli apparecchi delle banchine sono stati realizzati e ingegnerizzati appositamente da Lolaico Impianti.

Nel collegamento pedonale esterno è stato installato un sensore crepuscolare che regola le luci ed i sensori di presenza 311M, basati su tecnologia PIR.

In assenza di luce naturale, i sensori abbassano le luci del 25% se non viene rilevato movimento per almeno 30 minuti, portandole al 100% non appena si riscontra una presenza.

Nella hall sono stati installati dei sensori combinati di luminosità e presenza, oltre a sensori di presenza: la strategia di controllo prevede una dimmerazione automatica delle aree interessate ad apporto di luce naturale, in modo tale da avere un illuminamento costante, controllando le luci tra un livello massimo del 100% e uno minimo del 25%. 

Le banchine, infine, sono soggette ad un rilevamento di presenza che abbassa le luci al 25% quando non viene rilevata presenza per 30 minuti, portandole al 100% non appena vengono rilevati passeggeri in transito o treni in arrivo.

Pe conoscere, in ogni momento, lo stato dell’impianto, è stao installato un touch panel Helvar 924 in grado di richiamare 5 scenari – acceso 100% con regolazione, acceso 100% fisso, acceso 50% fisso, acceso 25% fisso e spento – creati in base alle esigenze ordinarie e di manutenzione della stazione.

Inoltre, il software Helvar Designer garantisce un monitoraggio costante dello stato dell’impianto, con la possibilità di generare report.

Vittoria Viazzo
Informazioni su Vittoria Viazzo 25 Articoli
Collaboratrice di Elettricomagazine.it, specializzata nei settori della riqualificazione, rinnovo ed efficienza energetica