Fotovoltaico e accumulo, e la casa è davvero Smart!

di Valerio Natalizia - Ecologica e inesauribile, l'energia solare garantisce risparmio e indipendenza assicurando allo stesso tempo un futuro green ed ecosostenibile. L'accumulo consente di ottenere il massimo da questa fonte rinnovabile

sistema accumulo SMA

L’impianto fotovoltaico con accumulo sta prendendo sempre più piede, come dimostra il mercato dello storage in Italia e, dalle stime degli analisti, potrebbe presto assumere una dimensione pari all’attuale mercato residenziale. In Germania, Paese in cui la diffusione di fotovoltaico è molto accentuata, le stime attuali per il 2017 danno una penetrazione dello storage nel mercato residenziale pari al 50%, percentuale che lascia intravedere ottimi sviluppi anche nel nostro Paese.

I benefici per le famiglie italiane sono già concreti e realizzabili grazie agli attuali costi delle tecnologie e agli strumenti fiscali (detrazione del 50%) confermati per il 2017.

Questo permetterebbe oggi il concretizzarsi di un scenario nuovo: la famiglia italiana potrà scegliere liberamente la modalità di approvvigionamento di energia elettrica guadagnando non solo economicamente, ma anche a livello di indipendenza energetica.

Gli impianti fotovoltaici con batteria per accumulo permettono, grazie a speciali batterie, di utilizzare durante le ore notturne, proprio quando i consumi di energia elettrica sono maggiori, tutta l’energia prodotta e accumulata durante le ore di irraggiamento solare, aumentando la quota di autoconsumo e l’indipendenza dal gestore di rete.

Negli ultimi anni le tecnologie di accumulo hanno compiuto enormi progressi e, grazie all’ingresso di nuovi produttori, i costi sono diminuiti notevolmente rendendo l’investimento sempre più conveniente.  

Domotica, fotovoltaico e accumulo

Sistema di accumulo residenzialeDomotica e fotovoltaico sono due mondi che si stanno evolvendo verso una nuova direzione e l’inverter sarà proprio il cuore di questa trasformazione. Già oggi nelle smart home la digitalizzazione ci permette di far comunicare tra loro, in maniera completamente automatizzata, componenti diversi come impianti fotovoltaici, elettrodomestici, pompe di calore, automobili e soluzioni di accumulo, controllandoli mediante un sistema di gestione energetica intelligente sulla base delle previsioni del tempo e delle esigenze specifiche degli utenti.

 

Tutto questo può adesso essere comodamente monitorato grazie a delle App per smartphone o tablet che, grazie a un’interfaccia semplice e intuitiva, permettono di avere sempre tutto sotto controllo.

Attraverso il contatore elettrico si ha la possibilità di monitorare e fornire informazioni su flussi e carichi dell’abitazione. 
L’inverter, e i relativi sistemi di gestione dell’energia ad esso collegati, avendo la capacità di interfacciarsi con la rete, possono diventare l’elemento cruciale per la gestione energetica dell’abitazione.

Tale sistema è così in grado di decidere autonomamente se utilizzare l’elettricità prodotta per l’autoconsumo interno all’edificio (ad esempio elettrodomestici o auto elettrica), oppure se venderla alla rete sulla base di un algoritmo che tiene conto del prezzo di vendita sul mercato in quel momento, programmando così i consumi elettrici non indispensabili nell’immediato, come la lavatrice o l’asciugatrice. Il vero valore aggiunto sarà in questo modo creato dall’interconnessione dei sistemi fotovoltaici con altre fonti energetiche e con gli utilizzatori che diventeranno sempre più parte attiva nelle decisioni.

Accumulo non solo domestico

Gestione sistema di accumulo SMAUna delle applicazioni del fotovoltaico abbinato all’accumulo che sta riscuotendo sempre maggiore interesse è quella che si sta verificando nel settore dell’Automotive in cui sempre più case automobilistiche stanno scoprendo i benefici e le potenzialità dei sistemi di accumulo per l’energia.

La mobilità elettrica, e la conseguente diffusione dei relativi sistemi di accumulo, porteranno certamente il settore energetico verso nuovi approcci di business. Le grandi case automobilistiche infatti, sfruttando i propri canali di distribuzione e comunicazione, forniscono un contributo decisivo affinché il tema dell’accumulo sia effettivamente percepito dall’opinione pubblica con un impatto non indifferente anche sulle applicazioni domestiche. Questa è la rivoluzione energetica 2.0 che procede a una velocità travolgente. Non c’è più niente di ovvio: l’energia elettrica non è più un bene esclusivo, ma diventa liberamente disponibile.

Nei prossimi anni tutto dunque ruoterà quasi esclusivamente attorno al concetto di “prosumer”, i cosiddetti “prosumatori”, ovvero le persone che producono e consumano energia al tempo stesso, modello che renderà necessario elaborare un’offerta energetica e strutturale adeguata al loro stile di vita.
 

Articolo di Valerio Natalizia – Regional Manager SMA South Europe per ElettricoMagazine

Questo articolo è tratto dallo speciale Smarthome, che può essere letto, scaricato e condiviso da questo indirizzo.

Informazioni su Redazione 440 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.