Quadri elettrici di bassa tensione

Quadri elettriciIn seguito alla radicale ristrutturazione della serie di Norme per i quadri elettrici di bassa tensione (CEI EN 61439) rispetto alla precedente serie CEI EN 60439, si è reso necessario l’aggiornamento della Guida Tecnica CEI 121-5: “Guida alla normativa applicabile ai quadri elettrici di bassa tensione e riferimenti legislativi”, in cui sono state inserite modifiche sostanziali di aiuto per una corretta applicazione della nuova edizione della CEI EN 61439 in ambito nazionale.

Fornendo i criteri per facilitare la corretta applicazione della normativa dei quadri di bassa tensione ed evidenziando, in particolare, gli aspetti principali o critici per l’applicazione delle Norme, la nuova versione della Guida Tecnica rappresenta un supporto fondamentale per gli operatori del settore, siano essi committenti, progettisti, costruttori, installatori, verificatori o utilizzatori.

Nella nuova pubblicazione sono messi in evidenza i principali cambiamenti rispetto alla precedente edizione delle Norme CEI e sono stati inseriti due esempi di realizzazione di quadri di distribuzione con corrente nominale, rispettivamente, di 630 A e di 1.600 A, con allegata tutta la documentazione necessaria per la loro progettazione, costruzione, realizzazione, verifica e messa in servizio. Infine, sono indicate le istruzioni per la messa in servizio e la manutenzione.

La Guida prende in esame anche la Norma CEI 23-51 sui quadri di distribuzione per impianti domestici, con le Norme da essa richiamate, e la Norma CEI EN 60204-1 sull’equipaggiamento elettrico delle macchine in riferimento alle prescrizioni che contiene in merito ai quadri per macchina.

Sono, inoltre, riportate informazioni in merito al mercato nordamericano e una serie di quesiti posti al CEI sulle Norme dei quadri, con relativa risposta.

Maurizio Gambini
Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.