Sicurezza 2015: tecnologia, professionalità e formazione

Sicurezza 2015
Sicurezza 2015Torna Sicurezza 2015, la fiera biennale internazionale di security e fire prevention. La manifestazione si terrà a Fiera Milano (Rho) dal 3 al 5 novembre e si conferma appuntamento di riferimento per i professionisti della security e dell’antincendio, mostrando un positivo trend di sviluppo che vede crescere la superficie espositiva (+10%) e soprattutto la presenza diretta di espositori stranieri (+27%).
Sicurezza 2015 è la prima tappa di un percorso destinato a potenziarsi con le prossime edizioni, nel 2017 e nel 2019, attraverso un ampliamento dell’offerta merceologica, in linea con un mercato sempre più evoluto e integrato, e una sempre maggiore apertura internazionale.
Tra i diversi segmenti di mercato rappresentati si conferma la videosorveglianza, mentre sempre più ampia è l’offerta di soluzioni e prodotti per la sicurezza passiva.
Non mancheranno proposte avanzate per il controllo accessi; l’antintrusione, con soluzioni su misura per ogni contesto, dalla casa alle aziende, fino ai contesti più sensibili; l’antincendio e una importante presenza della vigilanza, con alcune delle più grandi realtà presenti in Italia. 
Novità Drone Expo, dedicato alle applicazioni di droni nella security, una tecnologia agile e versatile che proprio in questo settore può trovare alcuni tra gli usi più interessanti e utili per ambiti privati e pubblici.
 
La percezione della sicurezza
Sentirsi sicuri a casa, in ufficio, nei negozi, passeggiando da soli per strada o frequentando luoghi affollati senza il timore di furti, scippi o rapine, si rivela oggi un problema sentito, come rivela un’indagine realizzata di Ipsos. Inoltre, solo 1 italiano su 2 si ritiene sicuro in casa propria.Sicurezza 2015
In 11 anni è aumentata la propensione a proteggersi, almeno in casa propria: infatti nel 2004 solo il 56% delle persone possedeva sistemi di sicurezza, mentre oggi la percentuale è salita al 75%. 3 italiani su 4 posseggono almeno un sistema di sicurezza, anche se l’indagine rivela che la sicurezza passiva (porte blindate, serrature di sicurezza, grate) è il primo metodo di protezione.
Ma la Fiera è anche un momento di incontro e confronto per il mercato, occasione dove riflettere sullo stato dell’arte e delineare prospettive future e dove progettisti, installatori e security manager possono approfittare di incontri di aggiornamento professionale e formazione, fondamentali per restare competitivi e rispondere al meglio alle esigenze degli utenti finali.
Si parlerà poi del valore della formazione professionale e delle responsabilità degli installatori, ma anche di indagini informatiche, normativa contrattuale e certificazioni, in particolare per gli istituti di vigilanza privati che, per rilanciare la propria competitività, chiedono contratti che consentano una maggiore flessibilità nell’organizzazione del lavoro.
Tra le tematiche al centro di Sicurezza 2015 c’è anche la sicurezza passiva: in programma un convegno per offrire una panoramica sulle ultime novità in questo comparto e sensibilizzare le aziende sull’importanza dell’innovazione, perché solo reinventandosi si può mantenere la propria competitività nel mercato globale.
Informazioni su Alessia Varalda 537 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.