Blue e+: flessibilità, sicurezza e maneggevolezza oltre a efficienza energetica

Blue e+

Blue e+Con il nome Blue e+ Rittal lancia sul mercato una nuova generazione di condizionatori che si distinguono per flessibilità, sicurezza e maneggevolezza oltre a efficienza energetica.  
Ci sono circa due milioni di unità di climatizzazione per armadi di comando alimentati dalle reti elettriche in tutta Europa che presentano un consumo potenziale decisamente rilevante con una potenza totale assorbita di 2 GW e circa 4 milioni di tonnellate di CO2 emesse nell’ambiente ogni anno. 
Per aumentare l'efficienza energetica Rittal ha implementato nella nuova generazione di condizionatori Blue e+ una tecnologia ibrida che opera insieme a un sistema condizionatore-compressore abbinato ad un heat-pipe (condotto termico) che fornisce un sistema di raffreddamento passivo. Il compressore entra in funzione solo quando il raffreddamento passivo non è sufficiente.
La strategia di controllo del funzionamento ibrido consente un significativo aumento dell‘efficienza, soprattutto a carico parziale. Una unità "Blue e + " è sei volte più efficiente di un condizionatore tradizionale con carico parziale del 15 % in modalità heat-pipe puro. Ad un carico parziale del 65 %, i sistemi compressore-heat pipe operano in modalità ibrida con una efficienza quattro volte superiore a quella di una unità tradizionale.
Anche l'efficienza energetica in modalità compressore puro è molto elevata, grazie ai motori DC integrati sia nei ventilatori sia nel compressore. La tecnologia ad inverter, che consente di regolare la velocità del compressore e dei ventilatori, permette infatti di fornire solo la potenza frigorifera effettivamente richiesta, riducendo drasticamente il consumo energetico rispetto ad una soluzione tradizionale. 
Tutte le unità, grazie al sistema multitensione brevettato, possono essere collegate a tutte le reti elettriche. Il campo di tensioni di ingresso varia da 110 V (monofase) a 480 V (trifase) con frequenze di rete di 50 o 60 Hz, questo significa che l'unità di raffreddamento sarà sempre la stessa, indipendentemente dal fatto che la macchina sia venduta in Europa, in Giappone o negli Stati Uniti.
Grazie alla regolazione della potenza di raffreddamento, lo stress termico al quale sono soggetti i componenti installati nell’armadio viene notevolmente ridotto. Le brusche variazioni di temperatura, tipiche delle tradizionali unità con regolatori a due punti di intervento, appartengono ormai al passato. La funzione di controllo e regolazione della potenza permette di estendere il ciclo di vita non solo dei condizionatori ma anche dei componenti installati nell’armadio, con effetto positivo sulla sicurezza complessiva dei processi.  
Le unità Blue e+ coprono un campo di potenze fino a 6kW  e sono utilizzabili con temperature comprese tra -30°C e +60°C.
E’ dotato di un display grafico touch. Diversi protocolli, come CAN Bus o Modbus TCP consentono il trasferimento dei dati in tempo reale tramite interfaccia CAN e/o Ethernet. L‘interfaccia NFC (Near-Field-Communication) consente una semplice parametrizzazione di più apparecchi tramite un dispositivo mobile NFC compatibile.

 

Redazione
Informazioni su Redazione 523 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.