Un’esperienza virtuosa di alternanza scuola e lavoro

alternanza scuola e lavoro
alternanza scuola e lavoroFare un consuntivo sull’esperienza pilota di Alternanza scuola e lavoro: questo l’obiettivo dell’incontro che ha visto riuniti lo scorso 23 ottobre nella sede Schneider Electric di Stezzano (BG) rappresentanti del Gruppo francese, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), dell’Istituto P. Paleocapa e del Kyoto Club.
Finalizzata all’innovazione didattica e all’orientamento degli studenti, particolarità di questa esperienza, giudicata positivamente da tutti i partecipanti e, in particolare, dagli studenti, era il suo tema innovativo e “sostenibile”, l’efficienza energetica, affrontato nel suo complesso attraverso un approccio multidisciplinare, oggi imprescindibile per ottenere le competenze trasversali e integrate richieste dal mercato.
Il programma di formazione, che ha previsto un impegno di 40 ore in due settimane, ha affrontato l’efficienza energetica in tutte le sue dimensioni: tecnologiche, progettuali, economiche e di mercato, con un focus particolare sulla sostenibilità e sugli edifici. Il percorso si è concluso con l’elaborazione da parte degli studenti di progetti per rendere più efficiente dal punto di vista energetico la loro scuola.
Alternanza scuola e lavoroIl corso è stato studiato da Schneider Electric in stretta collaborazione con l’ITIS Paleocapa, con il supporto dell’Università di Dalmine e con il patrocinio del Kyoto Club, anticipando le recenti direttive diffuse dal MIUR in materia di alternanza scuola/lavoro; un esempio di buona pratica per il collegamento tra mondo della scuola e del lavoro che si spera possa essere preso a modello per lo sviluppo di ulteriori attività.

Maurizio Gambini
Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.