Impianti di ricezione televisiva

Ricezione televisivaLo scorso mese di ottobre è stata pubblicata dal Comitato Elettrotecnico Italiano la Variante 2 alla Guida CEI 100-7: “Guida per l’applicazione delle Norme sugli impianti di ricezione televisiva”.

Come per tutti gli impianti elettrici, la progettazione e l’installazione dei sistemi di distribuzione via cavo di segnali televisivi, sonori e servizi interattivi devono essere effettuate a regola d’arte, rispettando le prescrizioni fondamentali di funzionalità e sicurezza. Proprio per rispondere a questa esigenza, nel dicembre 2012 è stata pubblicata la quarta edizione della Guida CEI 100-7, di cui la Variante 2 rappresenta un completamento, introducendo, inoltre, il concetto di classificazione degli impianti Satellitari per la ricezione TV, dati e servizi interattivi, installati nelle unità immobiliari, a seconda della loro predisposizione funzionale.

Il D.L. 133/2014 (Sblocca Italia) e la Norma CEI EN 50607 (Distribuzione del segnale satellitare su singolo cavo coassiale – Seconda generazione) rappresentano uno degli sforzi legislativi e di normativa tecnica alla base dell’evoluzione tecnologica che coinvolge gli impianti centralizzati d’antenna. La recente Legge 164/2014, con la modifica introdotta nel DPR 380/01, articolo 135-bis prevede, per le nuove costruzioni e le ristrutturazioni con esecuzione di opere murarie importanti, la realizzazione di un’infrastruttura fisica per l’accesso ai servizi di comunicazione elettronica ad alta velocità.

La Variante contiene un’importante tabella che illustra la classificazione della predisposizione per gli impianti Satellitari che sono installati nelle Unità Immobiliari, in modo da introdurre un punto di riferimento tecnico per il legislatore, i progettisti e gli installatori di impianti, oltre che per il mercato.

Tale classificazione (in analogia alle classi energetiche delle Unità Immobiliari) si configura come un aiuto agli utenti per identificare le potenzialità degli impianti che vengono progettati e predisposti. Rappresenta, inoltre, una valutazione per l’Unità Immobiliare, singola o facente parte di un edificio con impianto SAT centralizzato, in funzione delle predisposizioni impiantistiche realizzate e disponibili, dei tipi di ricevitori installabili nei singoli punti di terminazione dell’impianto TV (prese TV) e dati, della tecnologia di distribuzione.

È, infine, riportato un esempio di etichetta per la classificazione dell’impianto per ricezione satellitare (SAT).

Redazione
Informazioni su Redazione 470 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.