Pompe di calore Panasonic Aquarea con design migliorato

Pompe di calore Panasonic Aquarea

Pompe di calore  Panasonic AquareaLe nuove pompe di calore Panasonic Aquarea Serie H riescono a soddisfare le esigenze di installatori e utilizzatori, poiché agevolano gli installatori e ottimizzano l’esperienza dell’utente finale, offrendo a professionisti e proprietari una soluzione di eco-design comoda ed efficace. La gamma Aquarea a pompa di calore aria acqua Serie H assicura un design migliorato per agevolare l’installazione, mentre sul fronte dell’impiego quotidiano utilizza un innovativo controller comodo e user-friendly. La nuova linea vanta un’elevata efficienza energetica in classe A++ con temperature fino a 55 ºC e osserva tutti i nuovi requisiti di eco-design stilati dall’UE per gli ErP (Energy-related-Products), che regolamentano l’impiantistica energetica degli edifici. Aquarea serie H si dimostra conveniente da installare grazie al risparmio energetico che può assicurare in casa: chi cerca di ridurre i costi in bolletta troverà infatti in queste pompe di calore Panasonic una soluzione ad alte prestazioni, che tra l’altro rispetta anche l’ambiente riducendo l’impatto degli impianti di riscaldamento e raffrescamento delle abitazioni.

Pompe di calore Panasonic Aquarea Serie H

La peculiarità principale della nuova Panasonic Aquarea Serie H è il pannello di controllo, provvisto di sensore di temperatura e di un ampio display LCD ad alta risoluzione di facile utilizzo grazie al design intuitivo e ai pulsanti di grandi dimensioni. Inoltre, con il telecomando l’utente può controllare facilmente l’intero impianto e impostare le varie funzioni. Il telecomando può essere rimosso dall'unità interna per essere installato dove si preferisce, consentendo il controllo a distanza del sistema e fungendo da termostato. Permette inoltre di monitorare il consumo energetico suddividendolo per giorni, settimane e mesi così da tenere sotto controllo i consumi e verificare Pompe di calore  Panasonic Aquareal’effettivo risparmio energetico. Panasonic ha inoltre previsto la possibilità di collegare sensori di temperatura addizionali, consentendo così un monitoraggio ottimale degli ambienti. Altre modifiche rispetto alla serie precedente vanno a vantaggio dell’installatore, poiché i tubi sono ora disposti su un’unica fila per facilitare l’accesso ai vari componenti, ottenendo un significativo risparmio in termini di tempo. Anche la scatola di controllo è stata spostata anteriormente e le tubazioni sono state studiate per essere installate separatamente dalle componenti elettriche, che risultano così facilmente rimovibili proprio per facilitare l’accesso ai tubi anche in fase di manutenzione. In aggiunta, è possibile configurare l’impianto con funzionalità aggiuntive tramite l’installazione di una scheda PCB opzionale: tra le funzioni disponibile c’è il controllo di due differenti zone dell’abitazione, la gestione di un impianto solare o di un commutatore esterno per il riscaldamento e il raffrescamento, o ancora un segnale on demand 0-10 V.

Informazioni su Alessia Varalda 534 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.