I sistemi di riscaldamento scendono in campo per garantire la sostenibilità

Sede Viessmann Allendorf

Sede Viessmann AllendorfSistemi di riscaldamento e raffrescamento, energie rinnovabili, produzione di caldaie per la casa, per il commercio e per l’industria sono il core business del Gruppo Viessmann.
Nata nel 1917, in questi quasi 100 anni di storia l’azienda ha sempre puntato alla sostenibilità ambientale e all’innovazione tecnologica proponendo soluzioni e prodotti con elevata efficienza utilizzando tutte le fonti di energia: gas, gasolio, legna, sole, il calore naturale (aria, acqua e terra con le pompe di calore).

Per sfruttare al meglio l’energia e ridurre i costi di gestione è necessario installare la soluzione giusta, e grazie a una gamma completa di caldaie, pompe di calore, pannelli solari e sistemi ibridi Viessmann è in grado di garantire impianti performanti, efficienti e soprattutto green.

La filosofia del rispetto all’ambiente e la ricerca di sostenibilità non è solo una peculiarità che devono avere i prodotti e le soluzioni, ma si rispecchia in tutti i processi produttivi, in tutte le fasi di lavorazione dall’ideazione alla realizzazione, dalla costruzione al banco prova.

Impegno ecologico e ambientale

Giovanni Frassinelli Accademia Viessmann ItaliaÈ bello scoprire che ci sono aziende che da sempre guardano al futuro pensando a cosa è necessario lasciare alle prossime generazioni, cosa preservare e soprattutto a rispettare regole ambientali con anni di anticipo e dimostrare come sia possibile l’utilizzo e la produzione efficiente di energia con basse emissioni inquinanti e sicurezza di esercizio elevata.

Viessmann investe il 4% del proprio fatturato in ricerca sistemica e programmata per garantire la realizzazione di sistemi di riscaldamento a basse emissioni e ad alto rendimento per gasolio e gas e per sistemi solari, oltre a impianti alimentati a legna e pompe di calore.
Ma cosa significa sostenibilità? La filosofica dell’azienda emerge dalle parole dell’Ingegner Giovanni Finarelli – dell’Accademia Viessmann Italia – in occasione di un tour presso la sede di Balconi di Pescantina, in provincia di Verona. Non a caso, infatti, Finarelli sottolinea spesso parole come economia, ecologia, responsabilità sociale, dinamicità, affidabilità, eccellenza, qualità dell’innovazione e ciclo di vita.
L’impegno quindi è a 360 gradi per garantire una costante riduzione del fabbisogno energetico e delle emissioni di CO2, incrementando l’efficienza energetica e aumentando la percentuale di utilizzo di fonti rinnovabili.

Nel bilancio di una casa, il riscaldamento è la voce che incide di più sulla bolletta energetica

Viessmann è pioniere della tecnologia di riscaldamento: in base alle richieste del mercato e degli utenti, è in grado di fornire sistemi di riscaldamento, raffrescamento e ventilazione, cogenerazione, caldaie a gasolio e a gas, impianti solari, caldaie a biomassa e pompe di calore. Che si tratti di case mono e bifamiliari, condomini, attività commerciali e industriali fino alle reti di teleriscaldamento, nel corso degli anni Viessmann ha pensato alle soluzioni più disparate, senza dimenticare la riqualificazione di edifici esistenti.

Oltre i prodotti, una formazione continua

L’Accademia Viessmann offre a progettisti, installatori, architetti, impiantisti e costruttori un ricco programma di formazione e istruzione.

Viessmann si affida a partner qualificati, in grado di consigliare e supportare il consumatore finale

Il mercato del riscaldamento – in questi anni – è fortemente cambiato grazie a tecnologie efficienti e a sistemi basati su energie rinnovabili, a nuove normative che impongono la realizzazione e l’installazione di prodotti efficienti, l’etichettatura energetica… Proprio per questo l’azienda vuole partner affidabili e qualificati in grado di consigliare e supportare il consumatore finale: ogni anno 92.000 professionisti partecipano a corsi di formazione presso l’Accademia Viessmann.

Lean production: un modello da imitare

Centrale termica Viessmann AllendorfNell’ambito del programma di rispetto ambientale è nato nel 2005 il progetto “Effizienz Plus” di Viessmann, un progetto a 360° per la tutela del clima che prevede una riduzione del consumo di energia fossile del 40% e delle emissioni di CO2 del 33%.

Grazie proprio a questo è possibile soddisfare con le tecnologie oggi esistenti, gli obiettivi di politica energetica e climatica previsti per il 2020 dall’Unione Europea, il cosiddetto 20 -20-20: riduzione delle emissioni di CO2 almeno del 20% rispetto al 1990, aumento del 20% delle energie rinnovabili e riduzione del 20% del consumo di energia.
Viessmann non si limita a “predicare bene”. Nella sede di Allendorf, infatti, il progetto “Effizienz Plus” è realtà: ottimizzazione dei processi per aumentare l’efficienza, attenzione alla progettazione per ridurre la quantità di acciaio utilizzato e i relativi scarti, recupero e riciclaggio del 99,2% dei rifiuti e, ovviamente, recupero e riutilizzo dell’energia.

Questo ha permesso di aumentare l’efficienza energetica del 22% e sostituire il 18% dell’energia fossile con fonti di energia rinnovabili, riducendo il consumo di energia elettrica, di gasolio e di gas del 40% e le emissioni di CO2 di un terzo. 

La nuova centrale termica è costituita da prodotti che impiegano tutte le tecnologie esistenti, dalla condensazione fino alla cogenerazione. Inoltre, le fonti di energia fossili vengono sostituite dalle energie rinnovabili, prima fra tutte la biomassa e il biogas, l’energia solare e il calore ricavato dall’ambiente e trasformato dalle pompe di calore.

Informazioni su Alessia Varalda 608 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.