MCE 2016 – Tutte le novità giorno per giorno (AGGIORNATO)

MCE Mostra Convegno Expocomfort

mce 2016E' iniziata MCE 2016: in questo post verranno inserite giorno per giorno tutte le conferenze stampa, le novità e i prodotti presentati a Mostraconvegno Expocomfort 2016.

Puoi aggiungere questa pagina ai tuoi preferiti e tornare a visitarla domani. Seguila per restare informato!

 

Visti in fiera – indice delle aziende:

Delta Dore – La domotica cresce con le tue esigenze

Riello – RiCLOUD, controllo remoto intelligente della caldaia

Vortice – Quando si deve "cambiar aria"

Stelbi – Gestire efficientemente l'acqua con un touch

MyICARO – Il cloud ADAclima per il Servizio di Assistenza Tecnica

Viessmann – Il collettore solare si autoregola per le migliori prestazioni

Distech Controls – Massima connettività e flessibilità di programmazione

Ariston – Fino a 5 split per il climatizzatore Nevis

Workshop That’s Smart – Monitorare per ridurre

Anica – Internet of things nel settore del riscaldamento

Qundis – Gestire i consumi energetici

Workshop That’s Smart – Verso l’autosufficienza energetica

Siemens – Offerta completa per l’efficienza e la sicurezza

VP solar – Quale storage nel 2016?

La casa del futuro di MCE è intelligente

Hisense – Climatizzatori e formazione a 360 gradi

Danfoss – Un passo avanti nel riscaldamento domestico

Workshop That's Smart – Dalla gestione dei carichi ai BACS

Workshop That’s Smart – Misura e controllo per il comfort

Honeywell – Un termostato intelligente per la casa connessa

Immergas – La caldaia si comanda con una App 

Olimpia Splendid – Design sottilissimo

Fujitsu – Una nuova ventata di freschezza

Panasonic – Refrigerante R32 per l’intera linea residenziale

Hitachi – Controllo con Hi-Kumo e preventivi con Hi-Quote

Samsung – A MCE 2016 il futuro della climatizzazione

Mitsubishi Electric – La linea Smart diventa ancora più efficiente

Cerimonia di apertura – Un settore finalmente in risalita

Workshop That’s Smart – Ridurre gli sprechi e massimizzare l’efficienza energetica

Convegno "Direttiva RES, quota rinnovabili ed etichettatura energetica"

Almadom.us – Domoki, l'interruttore smart per la domotica

Anica – Cinque misure per il risparmio energetico

Toshiba – Comfort residenziale

Haier – Climatizzatori con sensore di presenza

Hoval – Più spazio ai servizi

LG – Climatizzazione e un portale per gli installatori

ABB – L’accumulo di energia diventa smart e conveniente

Daikin – La gamma Rotex passa sotto il marchio Daikin Italy

 

Delta Dore – La domotica cresce con le tue esigenze

Casa Connessa Delta DoreLa casa connessa non è più solo un progetto relegato a specifici ambiti applicativi, ma oggi può essere applicata ovunque: comandare i dispositivi installati nella propria abitazione comodamente da uno smartphone o da un tablet ovunque ci si trovi, infatti, è diventato una realtà quotidiana.
Per soddisfare questa nuova esigenza Delta Dore ha sviluppato le nuove soluzioni per la domotica chiamate Tydom.
Proprio come avviene con le famose costruzioni Lego, anche con Tydom è possibile aggiungere funzioni domotiche evolvendo il proprio impianto senza dover eseguire lavori all’interno della abitazione grazie alla tecnologia senza fili via onde radio.
Tydom 1.0 è la versione entry level in grado di gestire l’allarme, il riscaldamento, le tapparelle e l’illuminazione.
Salendo di livello si passa a Tydom 2.0, per una sicurezza ottimale della casa. Può infatti gestire l’allarme, il riscaldamento e i vari automatismi, inviare SMS di avviso, foto e filmati di eventuali intrusioni e mostrare la casa a distanza attraverso lo smartphone.
Infine Tydom 3.0: qui la domotia è ai massimi livelli, poiché sfrutta la tecnologia multiprotocollo. Con una sola applicazione si comanda ogni apparecchio domotico, la parte multimediale (televisione & home cinemah, hifi) e i dispositivi multi-marchio.

Riello – RiCLOUD, controllo remoto intelligente della caldaia

Termostato Riello RiCloudControllare il clima all’interno della propria casa attraverso smartphone o tablet: non è una novità in assoluto, ma con RiCLOUD Riello ha voluto fare un passo in avanti.
RiCLOUD fa della versatilità il proprio punto di forza: funziona a batteria, quindi non occorre portare l’alimentazione elettrica in punti della casa dove a volte non è prevista, e si presta sia all’aggiornamento di impianti multizona esistenti, sia per la creazione di un nuovo impianto di ultima generazione.
Non solo: tutte le caratteristiche citate consentono alla versione Wi-Fi di RiCLOUD di creare sistemi in classe A+ in abbinamento alle caldaie murali a condensazione Riello di ultima generazione e di rientrare di conseguenza nelle detrazioni fiscali del 65%.
RiCLOUD integra due tecnologie Wireless: a radio frequenza e Wi-Fi. In questo modo è possibile installarlo senza effettuare modifiche invasive all’impianto elettrico dell’abitazione, eliminando di conseguenza i relativi costi e velocizzando l’operazione. 
Se collegato tramite il protocollo proprietario OTbus a una caldaia murale Riello, RiCLOUD può emulare sulla App l’interfaccia della caldaia, consentendo di effettuare da remoto tutte le operazioni oggi fruibili unicamente di fronte al prodotto. In quest’ottica, Riello continuerà a evolvere il proprio servizio per garantire ai propri clienti la supervisione e manutenzione on line, gestite in tutta sicurezza dai centri di assistenza autorizzati Riello.
La App di RiCLOUD è scaricabile da Google Play e da Apple Store e consente di gestire sino a 8 zone, ciascuna con il proprio profilo dedicato modificabile anche da remoto.

Vortice – Quando si deve "cambiar aria"

VorticeCaratterizzato da un design ottimizzato per il montaggio sulle pareti perimetrali di un locale, il Vort HRW 60 HP Mono di Vortice è un recuperatore di calore residenziale con pompa di calore per singoli ambienti, capace di garantire il giusto ricambio dell’aria anche in assenza di sistemi centralizzati.
Di facile installazione, i due fori per il passaggio dell’aria in aspirazione e in scarico hanno un diametro di soli 125 mm e possono essere realizzati utilizzando una comune fresa a tazza.
Il contenitore è in lamiera d’acciaio, preverniciata esternamente e zincata internamente, mentre il pannello frontale è in resina plastica con finitura a specchio in colore bianco o nero.
I due ventilatori centrifughi sono azionati da motori EC a 3 velocità, che combinano bassi consumi (compatibili con il funzionamento continuo) e ridotte emissioni sonore.
La pompa di calore ad elevata efficienza assicura il regolare funzionamento anche in condizioni climatiche esterne particolarmente critiche, mantenendo, a costi contenuti, temperature dell’aria di rinnovo confortevoli, in grado di soddisfare in ogni situazione le esigenze degli utenti.
La portata massima di 60 m3/h garantisce, infine, la corretta ventilazione di ambienti di ampia superficie (fino a 40 m2) o molto affollati.

Stelbi – Gestire efficientemente l’acqua con un touch

Stelbi n-touchSi chiama N-Touch ed è un dispositivo che consente di progettare e realizzare impianti idrosanitari in maniera innovativa. Stelbi ha infatti realizzato un sistema in grado di gestire i flussi dell’acqua calda e fredda non all’uscita dal rubinetto, mediante il classico miscelatore, ma alla partenza, nella esclusiva valvola intelligente che gestisce tutti i parametri dell’erogazione.
L’acqua viene quindi miscelata dalla valvola incassata e passa attraverso un singolo tubo per giungere al punto di erogazione, secondo le richieste dell’utente. Il tutto comandato da un semplice tocco sul display.
Il sistema distributivo così non è costantemente in pressione, eliminando i rischi di allagamenti che caratterizzano gli impianti tradizionali.
Questo controllo totale aiuta a ridurre gli sprechi dovuti a malfunzionamenti della rete di distribuzione o ad usi poco accorti da parte dell’utente.
N-Touch si rivela così utile non solo in ambito residenziale, ma anche nelle strutture ricettive, negli impianti sportivi o negli ospedali, dove i consumi idrici ed energetici possono essere contenuti con significativi benefici sui costi generali.

MyICARO – Il cloud ADAclima per il Servizio di Assistenza Tecnica

ADAclima MyICAROMyICARO, società specializzata nello sviluppo di soluzioni software in ambito tecnico, presenta ADAclima, la prima soluzione nativa cloud pensata per fornire i Servizi di Assistenza Tecnica nel settore termoidraulico.
ADAclima funge da applicativo back office, App e tablet per la mobilità dei tecnici, connettività e tutti i servizi di assistenza correlati.
Al momento è composta da 18 funzionalità, ma sono in fase di sviluppo ulteriori applicazioni.
Ecco alcune delle funzioni di ADAclima:
Firma grafometrica: rileva la firma autografa su tablet, così ogni Servizio Tecnico raccoglie direttamente in formato digitale la firma di accettazione del cliente per tutti i documenti occorrenti;
Libretto di impianto: consente alla segreteria di gestire la compilazione del libretto d’impianto in tutte le fasi occorrenti, lasciando al tecnico solo l’onere di completarlo con i dati rilevati durante l’intervento;
Reportistica a misura del cliente: grazie all’uso dei filtri, si possono estrarre tutti i dati sono necessari per l’analisi delle attività e per la definizione e la misurazione dei KPI aziendali;
Gestione del corredo documentale dell’impianto: in un’unica soluzione il corredo completo di foto, dettagli e approfondimenti.

Viessmann – Il collettore solare si autoregola per le migliori prestazioni

ViessmannVitosol 200-FM di Viessmann è il primo collettore solare piano con brevetto “ThermProtect” che, grazie a un speciale materiale della superficie captante, consente di interrompere automaticamente l’apporto di calore all’impianto quando il fabbisogno sia stato soddisfatto, preservandolo così dalle alte temperature e dalle problematiche legate alla stagnazione e allungandone di conseguenza la vita utile e gli eventuali intervalli di manutenzione.
Vitosol 200-FM permette inoltre di dimensionare gli impianti solari termici rispettando le quote minime RES senza problemi legati al sovradimensionamento. 
I collettori Vitosol 200-FM sono dotati di uno speciale profilo per l’integrazione nel tetto con apposito kit impermeabile (senza utilizzo di vasche posteriori), assorbitore selettivo e vetro solare ad alta resistenza (3,2 mm di spessore), serpentino a meandro in rame e isolamento termico in resina melammninica.

Distech Controls – Massima connettività e flessibilità di programmazione

Distech ControlsSe cercate la flessibilità, i prodotti equipaggiati con Envysion si prestano a un utilizzo veramente a 360 gradi. Dotati di interfaccia web per la creazione di pagine grafiche che sia adatta ai dispositivi ai quali sono connessi, forniscono controllo avanzato, monitoraggio e analisi dei dati per la costruzione di soluzioni IoT (Internet of Things).
I controllori Eclypse sono modulari e scalabili con controllori e regolatori VAV, compresi i modelli con PoE.
Indipendentemente dalla scelta del protocollo (IP o Wi-Fi) è possibile combinare entrambi su uno stesso controllore per soddisfare le infrastrutture, l'architettura dell'edificio e il layout, riducendo al minimo l'impatto sull'edificio e riducendo i costi di installazione.

Ariston – Fino a 5 split per il climatizzatore Nevis

Climatizzatore Ariston NevisA+++: grazie alla tecnologia 3D Inverter, Nevis di Ariston si presenta come climatizzatore non solo parsimonioso nei consumi, ma anche intelligente nell’utilizzo e con un design innovativo.
Disponibili nelle versioni mono e multisplit (fino a 5 split diversi), i climatizzatori Ariston vengono collaudati uno ad uno ricreando le stesse condizioni d’uso della vita di tutti i giorni: una garanzia in più per l’utente finale!
Sul fronte estetico, il design innovativo ha permesso a Nevis di conquistare il premio “Good Design Award 2015” dal Japan Industrial Design Promotion Organization. 
Completano il quadro la facilità d’uso e di installazione, sempre apprezzati sia dall’installatore, sia dall’utente finale.

Workshop That’s Smart – Monitorare per ridurre

That's SmartL’utente finale e le tecnologie di risparmio energetico” è il titolo della ricerca commissionata all’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano per avere un quadro dei trend di mercato delle tecnologie per l’efficienza energetica nel settore residenziale italiano nei prossimi tre anni.
Lo studio prende in considerazione le tecnologie per l’efficienza energetica, quelle di generazione distribuita da fonti rinnovabili e quelle capaci di integrare più soluzioni.
È stato considerato il consumo energetico medio annuale, sia termico sia elettrico, il rispettivo costo €/kWh e la spesa annua di un’abitazione tipo nelle città di Milano, Roma e Palermo.
Dall’analisi è emerso che le soluzioni di generazione di energia termica come caldaie a condensazione e pompe di calore con rinnovabili hanno maggiori possibilità di diffusione maggiore nel Nord e Centro Italia, mentre al Sud le pompe di calore rappresentano il miglior investimento per l’efficienza energetica. Per quanto riguarda invece, le soluzioni integrate saranno maggiormente impiegate per le utenze multiple o condominiali, nelle quali giocano un ruolo importante fattori quali la dimensione dell’intervento e la maggiore propensione all’efficientamento energetico dello stabile.
Le previsioni per i prossimi 3 anni sono positive: le soluzioni per il risparmio energetico negli edifici porterà investimenti per oltre 12 miliardi di €; metà degli investimenti verranno fatti su soluzioni con pompe di calore, caldaie a condensazione e building automation; mentre si stimano 4 miliardi di investimenti in rinnovabili.

Anica – Internet of things nel settore del riscaldamento

AnicaL’Internet of Things (IoT) sta rivoluzionando la tecnologia in molti settori industriali. Con la connessione immediata, i prodotti vengono resi "intelligenti" ed in grado di interloquire fra loro, piuttosto che con persone o luoghi in remoto. Questa rivoluzione implica anche la capacità di utilizzare la mole di big data e di informazioni, con un forte impatto sull'economia reale, sulla creazione di nuovi modelli di business e sulla crescita occupazionale. Un recente studio della Mckinsey & Company stima che l’IoT abbia un potenziale impatto economico totale compreso tra 3,9 e 11,1 trilioni di dollari che, includendo il consumer surplus, equivarrà a circa l’11% dell’economia globale. Quali scenari apre questa rivoluzione per il settore del riscaldamento? Questo workshop è stato studiato proprio per mostrare le possibilità di evoluzione del settore. Il tema verrà affrontato da Mario Virginio Costamagna, Internet of Things Services Sales Manager del Gruppo Olivetti che mostrerà come l'Internet delle cose crei la premessa per nuovi modelli di business incentrati sull'evoluzione a servizio di ogni cosa, aprendo nuovi spazi e opportunità per le aziende innovative dello Smart Heating.

Qundis – Gestire i consumi energetici

Qindis Q Heat 5I contatori di calore compatti Q heat 5 di Qundis rilevano il consumo di energia degli impianti di riscaldamento, di raffreddamento, solari e di produzione dell'acqua calda
Q heat 5 è dotato di un’interfaccia M-Bus integrata e di due ingressi aggiuntivi ad impulsi che permettono di integrare fino a due contatori dell’acqua dotati di un’uscita a impulsi. 
Tra le novita, la soluzione di sistema High-End (Q ARM), una combinazione tra la lettura remota e automatizzata dei contatori e una gestione dei dati.
Il dispositivo raccoglie i dati dei consumi energetici in maniera automatica ma li carica e li mette a per una rielaborazione (Piattaforma Smart Metering Q SMP). 
Inoltre, presenta il ripartitore dei costi di riscaldamento Q caloric 5.5 su postazione fissa o mobile e grazie all’ampia copertura radio semplifica la lettura remota.


Workshop That’s Smart – Verso l’autosufficienza energetica

That's SmartOggi sempre più spesso si parla di soluzioni smart: partendo dalle Smart city, passando dalle Smart grid per arrivare fino agli edifici intelligenti, responsabili di una quota significativa dei consumi energetici e sede, inoltre, di un numero crescente di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.
Con il termine Intelligent Building si intende un edificio in cui gli impianti in esso presenti sono gestiti in maniera integrata e automatizzata, attraverso l’adozione di una infrastruttura di supervisione e controllo degli impianti stessi, al fine di massimizzare il risparmio energetico, il comfort e la sicurezza degli occupanti, e garantendone inoltre l’integrazione con il sistema elettrico di cui il building fa parte.
Le fonti rinnovabili possono garantire la copertura di una quota di energia significativa.
Tra le soluzioni più interessanti sicuramente i sistemi di accumulo che permettono di immagazzinare l’energia quando viene prodotta. Questi sistemi permettono di risolvere la discontinuità di produzione di energia e permettono l’autosufficienza dal punto di vista energetico. Tanti gli aspetti positivi: protezione contro l’aumento del costo dell’elettricità e momentanei blackout, risparmio in bolletta elettrica, ridurre la necessita di espandere la rete elettrica, monitoraggio dei consumi elettrici 

Siemens – Offerta completa per l’efficienza e la sicurezza

Siemens Building TecnologiesSiemens Building Technologies ha colto l’importante occasione di MCE per presentare il proprio portafoglio completo di prodotti e soluzioni per il recupero di efficienza energetica e la sicurezza dei moderni edifici intelligenti.
Dai Climatix Controller 400 e 600, inseriti in un hardware scalabile e flessibile e dotati di applicazioni preconfigurate e provate per l’uso in impianti HVAC semplici, ai Climatix Controller per gli impianti più complessi, disponibili come opzione liberamente programmabile, con un software dedicato che aiuta gli OEM nella progettazione, programmazione e messa in servizio.
A questi si affiancano sia i nuovi attuatori comunicanti per servocomandi serranda e le valvole di regolazione a sfera, sia la gamma Symaro completa di sensori precisi e affidabili per la misura di temperatura, CO2, pressione e umidità.
Il tutto gestito dalla piattaforma Desigo CC, che riunisce tutte le funzionalità di building management in un unico sistema, consentendo anche la facile integrazione di prodotti di terze parti grazie alla serie di protocolli di comunicazione supportati (tra cui BACnet, SNMP, Modbus, SSL e OPC). L’interfaccia utente è semplice e intuitiva, e può essere personalizzata in base alle diverse esigenze, mentre la piattaforma consente analisi dettagliate che semplificano notevolmente la risoluzione dei problemi, la correzione degli errori e l’ottimizzazione delle prestazioni. Infine, la nuova APP Desigo CC permette l’accesso da remoto, su dispositivo mobile, alla building automation e alla gestione degli allarmi.

VP Solar – Quale storage nel 2016?

VP solarVp Solar presenta al proprio stand Tesla Powerwall, la soluzione di Tesla Energy per l'accumulo di energia derivante dagli impianti fotovoltaici. Questa soluzione permette un aumento dell'autoconsumo e quindi un risparmio in bolletta elettrica. Se si possiede un impianto fotovoltaico, è possibile completarlo con l’aggiunta di un sistema intelligente di accumulo che permette di immagazzinare l’energia e utilizzarla quando serve.
VP Solar – distributore specializzato – presenta Smartflower, una soluzione innovativa per la produzione di energia fotovoltaica.

La casa del futuro di MCE è intelligente

La casa del futuro a MCEÈ perfettamente integrata con la città che la ospita ed è una vera macchina per abitare: è la casa del futuro presentata a MCE 2016.
In fiera, nell’area espositiva “Oltre la Classe A”, è stato riprodotto in scala reale un vero edificio intelligente che permette di toccare con mano l’evoluzione delle nostre case.
Qui è possibile osservare dal vivo la tecnologia che già oggi permette di gestire i fabbisogni energetici per ottenere non solo il massimo risparmio di energia dai sistemi di riscaldamento, raffrescamento, ventilazione e produzione di acqua calda sanitaria, ma anche il controllo di tutte le soluzioni presenti per un nuovo modo di abitare all’insegna dell’integrazione fra efficienza, sostenibilità ambientale e automazione.
Accessoriata di tutto punto, “Oltre la classe A” prevede una connessione completa tra termostato e frigorifero, allarme di casa e luci. Tutti comunicano tra loro attraverso uno linguaggio standard comune e con un’interfaccia di semplice utilizzo.
Completano l’edificio un ufficio, una piazza e anche un piccolo parcheggio con le colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici: l’edificio diventa così un nodo intelligente di connessione al quartiere e alla città, intesa come Smart City.

Hisense – Climatizzatori e formazione a 360 gradi

Hisense SilentiumTante le novità di Hisense a MCE 2016, a cominciare dal nuovo climatizzatore Silentium.

Durante la fiera è stato inoltre lanciato ufficialmente il progetto Hisense Academy, un importante percorso di formazione tecnico-professionale volto ai professionisti del settore.
L’azienda ha infatti deciso di ampliare i servizi verso gli installatori con un ricco programma di corsi tecnici e commerciali. Estremamente sfaccettati, i percorsi formativi (base e di livello avanzato) rispondono alle esigenze di tutti i professionisti del settore: installatori, personale tecnico-commerciale e progettisti accomunati dall’intento di accrescere la propria professionalità e di aumentare il loro business.
L’obiettivo di Hisense è quello di elevare il livello professionale e di conoscenza, attraverso un approccio teorico/pratico a ogni tematica, in modo da rispondere a un mercato sempre più esigente e informato.
Nei prossimi mesi verrà infine presentato il nuovo sito Hisense dedicato al mondo della climatizzazione per rispondere al meglio a tutte le esigenze della filiera.
 

Danfoss – Un passo avanti nel riscaldamento domestico

Danfoss LinkDanfoss Link è la app studiata per il controllo del riscaldamento domestico di Danfoss. In questo modo i professionisti del riscaldamento domestico possono puntare a vendita, installazione e supporto tecnico sempre più semplici.
Danfoss Link è un ecosistema con comprende appositi dispositivi e una App per smartphone e tablet che consente ai proprietari delle abitazioni di controllare il riscaldamento nella loro casa da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.
In questo modo si incrementa il controllo del riscaldamento, incrementando il comfort abitativo e migliorando l’efficienza energetica.
L'App Danfoss Link dispone di tre opzioni preimpostate che regolano il clima interno in base a data e ora: a casa, pausa di riscaldamento o vacanza.
La centralina CC Danfoss Link è contattabile da qualunque luogo: è sufficiente una connessione internet. In questo modo è possibile controllare termostati per radiatore living Connect, impianti di riscaldamento a pavimento elettrico o idronico e assicurare un controllo preciso e completo di tutti gli elementi di un impianto di riscaldamento domestico.
Infine, la App Danfoss Link consente agli installatori professionisti di offrire ai propri clienti la tecnologia più avanzata nel riscaldamento domestico.

Workshop That's Smart – Dalla gestione dei carichi ai BACS

Workshop That's SmartHome & Building Automation sono in grado di creare uno stile di vita più sostenibile, ma allo stesso tempo garantiscono una gestione degli impianti, efficienza energetica e sono al servizio dell’utente.
L’insieme dei dispositivi e sistemi per la gestione e il controllo degli impianti energetici, termici, elettrici, elettronici e di comunicazione a servizio dell'edificio vengono normalmente identificati con l’acronimo BACS (Building Automation Control and System).
In questo contesto la norma UNI EN 15232 stabilisce una classificazione di efficienza energetica dei sistemi di controllo degli impianti: da un minimo di “D” (nessuna automazione, nessuna misura di efficienza energetica) a un massimo di “A” (automazione e controllo utilizzando la tecnologia più avanzata disponibile).
Le “classi” della norma UNI EN 15232 non sono confrontabili con le classi di efficienza energetica degli edifici (da “A” a “G”) in quanto sono assegnate solo sulla base del comportamento e della regolazione degli impianti tecnologici.
Da tutto questo si evince che per un edificio sono importanti il comfort, la flessibilità, il risparmio energetico, i costi di gestione, informazione e supervisione. Per ottenere tutto questo la building automation è l’unica strada percorribile.
Il controllo ambientale integrato ad esempio prevede un sistema di controllo unico per la gestione della componente HVAC, dell’illuminazione e delle motorizzazioni (tende, tapparelle, ecc.) in una stanza.
Quindi cosa si intende veramente per edificio intelligente?
Un edificio in grado di garantire al suo interno una condizione ambientale produttiva ed efficiente attraverso l’ottimizzazione di quattro elementi fondamentali: la struttura, sistemi di controllo, servizi e la gestione delle interconnessioni tra di loro.
Ecco che la building automation porta con sé l’interconnessione o, meglio, quello che oggi viene chiamato Internet of Things (IoT) che garantisce interoperabilità, sostenibilità, intelligenza distribuita, prestazioni, condivisione dei dati.

Workshop That’s Smart – Misura e controllo per il comfort

Workshop That's SmartGestire e monitorare i consumi è il primo passo per garantire efficienza energetica, risparmio in bolletta e iniziare a rendere gli edifici smart.
In Italia ci sono un milione di condomìni con 14 milioni di unità immobiliari, l’85% costruito prima del 1990 e il 75% di essi necessita di contabilizzazione.
Come tutti sanno, l’Italia ha recepito la Direttiva Europea nel luglio 2014 con il Decreto Legislativo n. 102, che conferma la data del 31.12.2016 quale scadenza per l'adeguamento degli impianti e quindi di fatto è necessario provvedere all’adeguamento o realizzazione della contabilizzazione di calore.

La riduzione dei consumi energetici ruota attorno a tre fattori fondamentali:
•    l’acquisizione della consapevolezza di quanto si sta consumando;
•    la conoscenza dei motivi che determinano i consumi;
•    l’abitudine all’utilizzo di comportamenti volti al risparmio.
Gli strumenti per rispondere alla normativa ci sono e vanno dall’installazione di contatori individuali all’accessibilità dei dati, dalla ripartizione dei costi alla precisione dei conteggi.
Oltre a essere un obbligo, la contabilizzazione del calore porta con sé numerosi vantaggi: conteggio dei consumi effettivi e individuali per ogni unità abitativa; risparmio medio del 25% sul costo del riscaldamento dello stabile; gestione autonoma della temperatura secondo le proprie esigenze e il pagamento solo del proprio consumo; beneficio delle agevolazioni fiscali quali le detrazioni IRPEF come previsto dalla legge e dell’IVA; visualizzazione costante dei propri consumi.
 

Honeywell – Un termostato intelligente per la casa connessa

HoneywellContinuando nello sforzo di promozione del concetto “connected home”, Honeywell Environmental Control (EVC Italia), presenta a MCE 2016 il nuovo termostato intelligente Y87 Connected attraverso il quale è possibile controllare semplicemente la temperatura degli ambienti domestici in qualsiasi momento e da ogni luogo.
Strumento di design dalla sagoma circolare, sfrutta la tecnologia senza fili, è adatto a ogni ambiente, è compatibile con tutti i tipi di impianti di riscaldamento domestico e può essere controllato con facilità attraverso l’App Total Comfort Connect, che gli conferisce tutte le funzionalità di un cronotermostato.
Grazie al canale Honeywell su IFTTT, un servizio in cloud nonché sito e applicazione per smartphone, è possibile configurare il termostato Y87 e creare scenari o azioni totalmente personalizzate, utilizzando i comandi dedicati.

Immergas – La caldaia si comanda con una App

App Immergas DominusSi chiama Dominus ed è la App pensata da Immergas per comandare la caldaia o visualizzarne il funzionamento attraverso smartphone e tablet.
Questa innovativa applicazione consente all’utente di controllare e modificare la temperatura e i parametri del proprio impianto di riscaldamento. La gestione avviene tramite l’interfaccia del proprio smartphone o tablet.
Il kit trasmettitore Wi-Fi funge da tramite tra caldaia e utente, che può così gestire da remoto le principali impostazioni dell’impianto come: stato di funzionamento, temperatura ambiente, set temperatura mandata riscaldamento/acqua calda sanitaria, ricezione messaggi di errore e reset del generatore.
Al momento Dominus &e

Informazioni su Alessia Varalda 608 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.