Distribuzione dell’energia elettrica in ambito industriale

serie 69 ElettrocanaliPer la distribuzione dell'energia elettrica in ambito industriale, Elettrocanali affianca alla propria offerta di sistemi di canalizzazione, apparecchiature industriali, quadri di distribuzione, contenitori da incasso e da parete, tubi protettivi, raccordi e fissaggi, le prese e spine industriali della serie 69, conformi alla Norma IEC-EN 60309.

All’interno della gamma sono disponibili spine e prese diritte da 16 a 125 A, prese da pannello inclinate a 20° da 16 a 125 A, prese con base da parete diritta o inclinata, prese interbloccate orizzontali/verticali da incasso o da parete, con o senza base portafusibili, da 16 a 63 A, con grado di protezione IP44 e IP67. 

Le tensioni operative partono dai 24 V per arrivare alle normali tensioni industriali di 110/220/380 V. Le versioni multipolari sono realizzate con riferimento a ore 4, 6 e 9, per un totale di oltre 350 articoli, completati dagli accessori complementari di assemblaggio e supporto.

Caratterizzata da rapidità di smontaggio, cablaggio, rimontaggio e dall’ergonomia del progetto, la serie 69 presenta accorgimenti tecnici d’avanguardia. Tra quest, una struttura interamente in tecnopolimero autoestinguente a base di poliammide 6 resistente ai raggi UV, che la rende particolarmente indicata per utilizzo in ambiente esterno, soprattutto nei cantieri edili, grazie anche all’elevata resistenza agli urti e agli schiacciamenti.

Il materiale utilizzato per le parti conduttrici è la lega di ottone ad alta conduttività, mentre gli alveoli delle versioni a 63 e 125 A sono equipaggiati con dispositivo di connessione a molla, in lega rame/berillio, per assicurare un migliore contatto e prevenire la corrosione.

EC6909341FDisponibili con o senza base portafusibili, nelle esecuzioni orizzontale e verticale, le prese con interruttore rotativo interbloccato nella versione da incasso sono utilizzate come prese terminali da incasso sia nei quadri modulari di Elettrocanali, sia su basi a parete o da incasso singole o multiple, sempre in versione IP44 o IP67. Infine, nella versione da parete, completa di scatola di fondo, le prese interbloccate possono essere impiegate singolarmente o in batteria, grazie agli appositi accessori a catalogo che consentono l’unione delle scatole. 

Tutte le prese interbloccate sono dotate di interruttore rotativo ad alte prestazioni tipo AC23A, con potere d’interruzione di 10 kA, mentre le basi portafusibili sono modulari, per fusibile a cartuccia:

  • tipo gG 10,3 x 38 mm nelle versioni da 16 e 32 A dotate di dispositivo ottico di segnalazione a LED di fusibile interrotto;
  • tipo gG 15×36 su base a vite E18 nelle versioni da 63 A.

Per garantire la massima sicurezza dell’operatore in fase di manutenzione o controllo delle apparecchiature collegate, la maniglia delle prese interbloccate è lucchettabile.

 

Redazione
Informazioni su Redazione 525 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.