Obiettivi raggiunti nel 2015 da ERP Italia

ERP Italia

ERP ItaliaDai dati dell’Annual Report recentemente pubblicato si conferma come il 2015 sia stato un anno positivo, che ha visto, nel primo anno di operatività come società consortile, ERP Italia raggiungere i propri obiettivi aziendali di crescita, mettendo a frutto l’intenso lavoro svolto nei due anni precedenti per adeguarsi con largo anticipo al mutato quadro normativo di settore.

Sono, infatti, 26.759 le tonnellate di apparecchiature elettriche ed elettroniche a fine vita (RAEE), raccolte e trattate nel 2015, con un incremento pari al 7% su base annua, con Lombardia, Emilia Romagna e Toscana le regioni italiane che hanno maggiormente contribuito al raggiungimento di questo risultato.

Del materiale raccolto, il 90,35% dei rifiuti è stato recuperato, mentre il 2,00% è stato oggetto di valorizzazione e lo 0,44% destinato al riutilizzo: solo il 7,04% viene smaltito in discarica. 

Per quanto riguarda la qualità dei servizi erogati, ancora una volta, ERP Italia è andata oltre la conformità agli standard di livello del servizio operativo stabiliti dai Centri di Coordinamento nazionali RAEE e RPA, migliorando gli indicatori di puntualità della raccolta e riuscendo a garantire il rispetto dei tempi massimi di intervento nel 99,5% delle richieste di ritiro (97,5% per le richieste di ritiro delle pile esauste).

Ma l’impegno del Consorzio non si è limitato alla raccolta e trattamento dei RAEE, ma ha visto anche la promozione di numerose iniziative territoriali di sensibilizzazione ambientale e di divulgazione del riciclo consapevole dei rifiuti “tecnologici”.

ERP Italia AlbertoCanniFerrari_m«La soddisfazione per i risultati conseguiti nel 2015 è più che legittima, perché va a premiare e valorizzare il lavoro di adeguamento ai requisiti richiesti dalla nuova normativa svolto negli ultimi due anni», ha dichiarato Alberto Canni Ferrari, Country General manager di ERP Italia.

«Andando nello specifico, tengo a sottolineare come l’incremento registrato nella raccolta delle pile esauste rispecchi il forte orientamento delle nostre attività ad avvicinare i volumi raccolti ai tassi fissati come obiettivo nazionale. Tutto ciò comporta un costante lavoro sul territorio e di coordinamento con le realtà locali allo scopo di agevolare il conferimento al sistema di questa tipologia di rifiuti, anche attraverso iniziative di comunicazione e sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza».

 

Redazione
Informazioni su Redazione 471 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.