Smart Lighting: a che punto siamo?

smart-lightingL’illuminazione è una delle forme più diffuse – sia nel mondo residenziale, sia in quello industriale e dei servizi – di impiego dell’energia elettrica e anche una delle principali responsabili (insieme al controllo della temperatura) del comfort. 

L’illuminazione ha ricevuto scarsa attenzione nel dibattito sull’efficientamento energetico degli edifici smart

Questo è spesso dovuto alla semplicità degli interventi, infatti quasi il 90% di questi nel mercato domestico siano realizzati senza ricorrere a installatori o professionalità specifica; inoltre gli investimenti di efficientamento si concentrano su tecnologie legate al riscaldamento, climatizzazione, building automation e infine la scarsa conoscenza delle opportunità di gestione e controllo dell’illuminazione che può trasformarsi in un vero e proprio “hub” per la fornitura di servizi complessi ed interconnessi.  

Il rapporto sull’Efficient & Smart Lighting di Energy Strategy Group affronta il tema dello Smart Lighting come composizione di due elementi principali: da un lato gli apparecchi e le sorgenti luminose efficienti, e dall’altra, le tecnologie smart che ne abilitano la gestione ed il controllo. 

Illuminazione efficiente e intelligente

L’illuminazione è responsabile ogni anno di oltre 32 TWh di consumi elettrici, inoltre, è una componente indispensabile del comfort di qualsiasi edificio. 

tabella 1  smart lighting report
Valore dei consumi elettrici attuali in Italia nei diversi ambiti ed il valore dei consumi per illuminazione @Energy Strategy Group

 

È necessario identificare cosa si intende per efficient & smart lighting

  • illuminazione efficiente significa utilizzare una sorgente luminosa, ad esempio il LED, in grado di garantire a parità di prestazioni in termini di luminosità un minor consumo di energia;
  • illuminazione smart significa adottare soluzioni hardware e software che permettono di monitorare e controllare le sorgenti luminose adattandole alle condizioni ambientali e ottimizzare l’efficienza energetica.

Dal rapporto si evince che la scelta del LED è ormai consolidata in quanto garantisce elevati livelli di efficienza e può essere applicata in ogni situazione sia essa residenziale, industriale e urbana. 

figra 1 report Smart Lighting
Le soluzioni smart nei diversi ambiti di applicazione @Energy Strategy Group

Il mercato dei LED

Complessivamente nel corso del 2015 le sorgenti luminose LED hanno fatto registrare un mercato pari ai 900 milioni di €, dei quali circa 540 milioni di € in ambito residenziale (per un equivalente di oltre 40 milioni di lampade), circa 200 milioni di € nell’industriale/terziario e 170 milioni di € nella pubblica illuminazione. 

A questi valori vanno sommati 140 milioni di € di soluzioni smart per l’illuminazione (40 milioni di € nel residenziale/domestico, 35 milioni di € nell’industriale/terziario e ben 65 milioni di € nella pubblica illuminazione, dove si sono però ricomprese nel calcolo anche le soluzioni di controllo “punto-punto”). 

Quale è il reale potenziale dello Smart Lighting?

Se si considera la diffusione dell’efficient & smart lighting attesa per il 2020 pari a 1,5 miliardi di €, è possibile calcolare un risparmio energetico totale pari a 10,8 TWh/anno nel 2020, un traguardo importante, che rappresenta il 5% del consumo elettrico totale al 2015 e quindi contribuirebbe per il 26% al raggiungimento degli obiettivi di efficientamento energetico che l’Italia si è posta per il 2020 (Pacchetto 20-20-20).

tabella 2 Smart Lighting
La tecnologia LED presenta prestazioni nettamente superiori alle soluzioni adottate tradizionalmente, in base a efficienza luminosa e durata @Energy Strategy Group

 

Ma analizziamo quale sia il vero potenziale, considerando due fattori: 

  • il mercato annuale delle sorgenti luminose nel 2020 sarà al 100% da LED; 
  • il mercato delle soluzioni smart pari al 10% per le abitazioni residenziali, il terziario commerciale e la pubblica illuminazione, al 5% per l’industriale e al 15% per gli uffici. 

Il mercato potenziale complessivo al 2020 costruito secondo questo scenario risulta quindi pari a oltre 3,3 miliardi di €, contro gli 1,6 miliardi di € del mercato atteso (+106%). 

Se si scompongono le due componenti del valore del mercato dell’efficient & smart lighting si nota che l’incremento rispetto al mercato atteso è pari a: 2.032 milioni di € (+40% rispetto all’atteso), se si guarda alle sorgenti luminose LED; 1.335 milioni di € (+580% rispetto all’atteso), se si guarda alle soluzioni smart. 

Azioni mirate

È necessario mettere in moto un meccanismo virtuoso fatto di informazione e semplificazione.

In merito all’informazione, soprattutto nell’ambito industriale e della pubblica illuminazione, è indispensabile che si faccia leva sull’obbligo dell’audit energetico (per i primi) e sulla misura puntuale dei consumi della pubblica illuminazione. 
Per residenziale/domestico, ancora poco disposto all’adozione di soluzioni smart, è necessario far comprendere il valore delle tecnologie e l’effettivo risparmio sulla bolletta elettrica

Sono auspicabili alcune azioni mirate quali: l’estensione alle persone giuridiche dei benefici fiscali previsti per le persone fisiche in caso di intervento di efficientamento sui sistemi di illuminazione; la concessione di agevolazioni in campo IVA per le pubbliche amministrazioni (che ora scontano su interventi di questo tipo l’IVA al 10%).

Semplice iniziative che potrebbero aiutare la diffusione dell’informazione sulle effettive potenzialità di mercato dell’efficient & smart lighting.

Informazioni su Alessia Varalda 608 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.