I sistemi di gestione aziendale: qualità, sicurezza, rischio elettrico…

sistemi di gestione aziendale

sistemi di gestione aziendaleI sistemi di gestione aziendali sono strutture organizzative atte a definire, ruoli (organigrammi e responsabilità), procedure (regolamenti, controlli, modulistica) e iter formativi, messi in atto a livello aziendale per garantire, internamente e verso terzi, il rispetto di regole in determinati settori.

Parlando di sistemi di gestione si è portati a pensare alle normative tecniche prese come riferimento per i processi di certificazione a cura organismi terzi. Tra i più famosi si citano:

  • ISO 9001 per i sistemi di gestione della qualità;
  • ISO 14000 per i sistemi di gestione ambientali;
  • UNI CEI EN ISO 50001 per i sistemi di gestione dell'energia;
  • ISO 27001 per i sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni.

E’ stata volutamente omessa la norma OHSAS 18001 “per i sistemi di gestione della sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro”, in quanto lo stesso D.Lgs 81-2008 (testo unico per la sicurezza) definisce di fatto un sistema di gestione basato sulla Valutazione del Rischio.

Particolarmente interessante è la questione che la redazione del Documento di Valutazione del Rischio è un obbligo non delegabile del Datore di Lavoro (che è solitamente un professionista di altri settori). Tra gli obblighi del datore di Lavoro – elencati all’articolo 18, troviamo tra l’altro che, “deve prendere le misure appropriate affinché soltanto i lavoratori che hanno ricevuto adeguate istruzione specifico addestramento accedano alle zone che li espongono ad un rischio grave e specifico”.

Tale obbligo è propedeutico ad individuare tutte quelle tipologie di lavorazioni che per la loro pericolosità richiedono specifiche procedure come ad esempio i lavori in quota, i lavori in spazi confinati ed i lavori elettrici.

I lavori elettrici sono in particolare regolati dalla norma Europea CEI EN 50110-1 e per il territorio italiano dalla norma CEI 11-27.

Quest’ultima, recepita come riferimento a livello aziendale definisce di fatto un “sistema di gestione del rischio elettrico” ovvero definisce le responsabilità durante lo svolgimento di lavori elettrici (URI, URL, RI, PL), definizione delle qualifiche dei lavoratori soggetti a rischio elettrico (PES, PAV, Idoneità all’esecuzione dei lavori sotto tensione), iter formativi (1A, 2A, 1B, 2B); procedure di sicurezza comprensive di Piani di Lavoro, Piani di Intervento, verbali di consegna e restituzione della zona di lavoro, definizione dei principi di sicurezza e delle caratteristiche dei DPI in caso di diverse tipologie di lavoro elettrico : sotto tensione, fuori tensione ed in prossimità.

Autore: Ing. Massimo Monopoli, Studio Simax per ElettricoMagazine

Massimo Monopoli
Informazioni su Massimo Monopoli 10 Articoli
Ingegnere Elettrotecnico - Progettazione impianti tecnologici - Efficienza energetica - Produzione energia da fonti rinnovabili presso Studio Simax (www.studiosimax.it), studio di ingegneria specializzato nella progettazione di impianti tecnologici