Gruppo Hager: innovazione e integrazione le strategie al 2020

Ricerca continua, formazione, vicinanza al cliente, soluzioni mirate e personalizzate sono alcuni dei plus del Gruppo Hager

hager Forum Obernai

hager Forum ObernaiRicerca continua, formazione, vicinanza al cliente, soluzioni mirate e personalizzate sono alcuni dei plus che rendono il Gruppo Hager un’azienda di riferimento nella fornitura di soluzioni e servizi per installazioni elettriche in edifici residenziali, commerciali e industriali.

Fondata nel 1955 da Hermann e Oswald Hager, insieme con il padre Peter, Hager è ancora oggi un’azienda indipendente, di proprietà e gestita da membri della famiglia. 

Ha 29 siti produttivi, è presente con le proprie soluzioni in 129 paesi, 11,400 dipendenti e un fatturato globale di 1.9 Mld di euro nel 2015 con l’ambizione di raggiungere al più presto i 3 miliardi di euro.

Tra i brand del gruppo, che concorrono a creare soluzioni innovative, Berker, Bocchiotti, Daitem, Diagral, Efen, Elcom, Hager Sicurezza.
Questo permette al gruppo di combinare tutte le competenze necessarie per lo sviluppo di prodotti, sistemi che annoverano quadri e centralini di distribuzione, sistemi di canalizzazione cavi, tecnologie per la sicurezza e soluzioni per il controllo intelligente di case ed edifici.

Per mettere in luce tutto questo è stato progettato e costruito l’Hager Forum (a Obernai in Francia), uno spazio di 6500 m² dove è possibile apprezzare e sperimentare le soluzioni e le tecnologie del Gruppo Hager grazie a sale espositive e interattive, filmati esplicativi e tavoli dove è possibile interagire con il mondo Hager.

Passato, presente e futuro in un unico grande ambiente per comprendere come sono nati i prodotti e le idee, che cosa si può realizzare oggi e come la ricerca e lo sviluppo, grazie ai clienti dell'industria e settore dell’energia, siano la base per una crescita continua.

Peter Caldwell gruppo hagerPeter Caldwell, Residential Strategic Marketing Manager ha sottolineato che “ il Gruppo Hager da sempre investe in ricerca e sviluppo per realizzare le migliori tecnologie sia in ambiti consolidati come la distribuzione di energia e le installazioni elettriche, sia in settori come la mobilità elettrica, le energie rinnovabili, la domotica che facilita la vita – anche e soprattutto, degli anziani e degli individui che richiedono cure – l’efficienza energetica per garantire maggiore comfort ed evitare sprechi e la sostenibilità. Tutti i nostri prodotti devono rispondere alle esigenze del mercato di appartenenza in termini di funzionalità, design, efficacia. A me piace dire che siamo una società “glocal” che ragiona a livello globale ma pensa a livello locale”.

L’innovazione è il pilastro su cui si basa la filosofia Hager fin dalla sua nascita, infatti, la storia dell’azienda è costellata di invenzioni e pietre miliari. E per raccontare tutto questo sono a disposizione dei visitatori “muri” interattivi che inquadrano il percorso di un’azienda che ha saputo cambiare il proprio paradigma legato a singoli prodotti per focalizzarsi su soluzioni integrate. 

Alta qualità e affidabilità sono fattori premianti, ma non bastano: occorre fare la differenza con un servizio altrettanto valido, che trasformi un semplice dispositivo in una soluzione strategica integrata.

Da innovazione a integrazione con una strategia al 2020 su quattro assi principali: mercato residenziale, mercato terziario/commerciale, economie in rapido sviluppo e servizi. Linee guida anche in questo caso sono globali, ma che vengono declinate in base al paese.

Mario GirottiMario Girotti, Italy Marketing Director ha sottolineato che in Italia sono strategici i settori residenziali e commercio/terziario.

In questi ambiti “l’ambizione italiana si basa sull’importanza della modernizzazione attraverso l’integrazione di domotica e sicurezza, promuovendo il concetto Better at Home, rafforzare contemporaneamente le quote di mercato di Bocchiotti per il settore terziario/commerciale e raggiungere un fatturato di 200 milioni di euro”.

Ermanno LucciSempre a proposito di mercato residenziale Ermanno Lucci, Residential Market Manager ha evidenziato che le aree di sviluppo ruotano attorno al concetto di Better at home, soluzioni che sfruttano l’infrastruttura digitale connessa e aperta, semplici da utilizzare e soprattutto integrabili.

I sei pilastri di strategia per l’Italia comprendono: offerte innovative, offerte integrate e integrabili, espansione delle relazioni con i clienti, maggior attenzione alla modernizzazione, aumento della penetrazione di mercato e creazione di collaborazioni con altri operatori.

Maurizio CasolePer il secondo asse strategico Hager punta sul concetto di “canalizzare l’energia”: dall’armadio al quadro fino al centralino scorrendo nel canale e nei tubi. “Un percorso nell’impianto che ci deve vedere protagonisti, non è più un solo prodotto, ma un insieme di prodotti che lavorano insieme” ha evidenziato Maurizio Casole, Commercial Market Manager. “Nel settore commerciale terziario verranno sviluppate nuove soluzioni Hager-Bocchiotti per allargare il nostro portafoglio ed aumentare le occasioni di accesso al mercato; potenziamento del supporto alla forza vendita e ai Clienti nell’individuazione della miglior soluzione installativa; informazione e formazione per installatori e quadristi”.

luciano CalzolariInfine Luciano Calzolari, Responsabile della Comunicazione ha parlato della valorizzazione dei marchi presentando il nuovo concept “Syntegration” che integra i tre brand: Hager, Bocchiotti e Hager sicurezza a dimostrazione che le soluzioni comunicano tra loro e sono in grado di rispondere alle esigenze del mercato.

Due le aree ben distine con due claim: residenziale con Better at Home e commerciale/terziario con canalizziamo l'energia.

 

 

Informazioni su Alessia Varalda 610 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.