Tridonic: il soffitto luminoso a LED sostituisce il lucernario

Tridonic soffitto luminoso led

Tridonic soffitto luminoso led

È il soffitto luminoso a LED Tridonic il cuore della riuscita riqualificazione della sede della banca Valiant di Berna, una soluzione realizzata per dar luce alla sala principale al posto del vecchio lucernario, chiuso negli anni ’70 per ricavare più spazio ai piani superiori.

Gli uffici della sede della banca si trovano in un palazzo del 1913, in parte vincolato, che gli architetti dello studio Rykart Architekten hanno saputo rivitalizzare con molto scrupolo e creatività, creando locali accoglienti, adeguati alle odierne esigenze della clientela e in grado di garantire condizioni di lavoro ideali ai dipendenti.

E proprio al centro del soffitto della sala centrale spicca il nuovo lucernario, ora composto da 36 pannelli luminosi a LED da 90 x 90 cm che consentono di alternare tonalità di luce calde e fredde in modo da seguire la dinamica della luce naturale.

Come spiega David Breil, titolare della ditta Licht+Raum che ha progettato e installato il soffitto luminoso: «L’idea dell’architetto era di riportare in vita l’allestimento iniziale, vale a dire con un lucernario che faceva entrare luce naturale. Chiaro allora che si è pensato subito a una retroilluminazione LED con tecnologia Tunable-White. L’abbiamo realizzata con un impianto di Tridonic che ci permette di variare la tonalità da 3.000 a 6.000 Kelvin, simulando l’andamento della luce naturale». 

Per la realizzazione dell’impianto sono stati utilizzati moduli LED della gamma QLE Premium Tunable White di Tridonic, caratterizzati da un’alta qualità della luce emessa, che permettono di variare la temperatura di colore mantenendo costante il flusso luminoso di 1.250 Lumen, ma anche di variare il “dimming” a qualsiasi livello dal 10 al 100 per cento senza alterare la colorazione.

In particolare, in questo caso, la luce viene controllata attraverso un sistema di controllo DALI x/e-touchPANEL 02, il cui touchpanel a colori da 7’’ può essere utilizzato sia per l’accensione, sia per i comandi. Infatti, grazie a un software intuitivo si possono programmare le scene, attivandole poi manualmente o con temporizzazione.

 

Maurizio Gambini
Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.