Eaton: protezione dell’alimentazione elettrica per le piccole e medie imprese

Eaton 1 Blog

Eaton 1 BlogPer assicurare la massima protezione dell’alimentazione elettrica nelle principali applicazioni informatiche utilizzate dalle piccole e medie aziende, Eaton amplia la propria gamma di UPS line-interactive 5SC, arricchendola con nuovi modelli Rack/Tower (RT) e Rack, che si aggiungono ai modelli Tower, coprendo così un campo di potenze da 500 VA a 3 kVA.

Affidabile e modulabile, la gamma fornisce una protezione sicura e conveniente per garantire, con macchine di dimensioni contenute, continuità di funzionamento a un’ampia gamma di applicazioni industriali e IT quali server, reti, sistemi di accumulo e dispositivi bancari.

Come spiega Stephane Lacroix, Product Manager di Eaton: «Nell’ambito delle installazioni che presentano limiti di spazio può essere difficile utilizzare un UPS che garantisca una protezione dell’alimentazione affidabile. Per soddisfare queste esigenze, Eaton ha sviluppato la gamma 5SC, compatibile con gli armadi più compatti: i modelli 1.000/1.500 possono essere, infatti, inseriti in alloggiamenti con profondità di soli 500 mm. I compatti modelli Tower offrono una buona soluzione anche per i sistemi integrati, come biglietterie automatiche, chioschi e sportelli bancomat, dove l’affidabilità dell’alimentazione è fondamentale per consentire il completamento in tutta sicurezza delle transazioni in corso. Questa gamma è, inoltre, omologata CE e CTUV-US, per facilitare l’implementazione globale da parte di MOEM e Integratori».

Progettata per assicurare la massima efficienza nelle operazioni di gestione e monitoraggio, tutti i modelli della gamma 5SC sono dotati di un’interfaccia LCD, che funziona come pannello di controllo per fornire, in tempo reale, preziose informazioni sullo stato del Gruppo Statico di Continuità, sul livello del carico e della batteria, nonché su altri parametri regolabili.

L’uscita sinusoidale garantisce compatibilità con le più delicate apparecchiature IT di ultima generazione, mentre la sensibilità regolabile della forma d’onda d’ingresso consente di adattare l’UPS agli ambienti più particolari.

Tutti i modelli sono dotati di porte seriali e USB per abilitare l’integrazione automatica con i principali sistemi operativi, mentre i modelli Rack e RT dispongono di uno slot opzionale per ospitare una scheda di gestione di rete o di comunicazione seriale/relè.

 

Maurizio Gambini
Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.