PVC4cables: piattaforma per i cavi in PVC

PVC4cablesÈ stata recentemente presentata PVC4cables, nuova piattaforma di ECVM, l’Associazione europea dei produttori di cloruro di polivinile (PVC), dedicata alla filiera dei cavi in PVC e che riunisce i produttori del polimero, degli stabilizzanti e dei plastificanti, ed è aperta alla partecipazione dei produttori di compound e di cavi in PVC.

La nuova piattaforma si pone l’obiettivo di operare come motore per un’innovazione ambientalmente compatibile nel settore dei cavi in PVC e come punto di riferimento per il dialogo e la comunicazione tra tutti gli operatori: produttori di compound e di cavi, legislatori, progettisti, installatori, elettricisti, media e opinione pubblica.

L’iniziativa vuole promuovere attivamente i cavi in PVC, evidenziandone sia il contributo allo sviluppo sostenibile, sia i vantaggi tecnici e funzionali per utenti finali e consumatori.

Il PVC detiene oggi il 46% del mercato dei cavi in Europa ed è il polimero più utilizzato nei cavi elettrici e per le telecomunicazioni, grazie ai suoi vantaggi in termini di miglior rapporto costo/prestazione, sostenibilità e riciclabilità, mentre fili elettrici e cavi rappresentano il principale settore applicativo per il PVC flessibile in Europa, assorbendo circa il 7% della produzione del polimero.

Le più importanti applicazioni spaziano dai classici cavi elettrici per la trasmissione di energia elettrica a bassa e media tensione per case e uffici ai cavi telefonici, dai cavi per TV/computer/Hi-Fi a quelli per il settore auto, dai conduttori per la robotica a quelli di trasmissione dati, LAN e IT.

Come spiega Carlo Ciotti, Presidente del PVC Forum Italia e Spokesperson di PVC4cables: «La filiera dei cavi in PVC è impegnata nella ricerca e nello sviluppo di nuove formulazioni per garantire massima sicurezza e protezione all’ambiente e alla salute di utenti e consumatori. Grazie ai programmi di sostenibilità dell’industria europea del PVC, la filiera dei cavi in PVC è ben posizionata per continuare a progredire verso un reale modello di economia circolare».

Infatti, negli ultimi anni, la filiera del PVC ha lavorato duramente per migliorare non solo la qualità e le prestazioni dei prodotti finali, ma anche la loro sostenibilità. Gli Impegni Volontari dell’industria europea del PVC, VinylPlus e prima Vinyl 2010, ad esempio, hanno contribuito allo sviluppo di una nuova generazione di formulazioni di PVC, prive di sostanze problematiche e allo sviluppo di schemi di raccolta e riciclo. Sono state, inoltre, sviluppate nuove tecnologie di riciclo, come VinyLoop, mirate ad ottenere materiale riciclato adatto ad applicazioni ad alte prestazioni. Lo scorso anno, oltre 127.000 tonnellate di PVC provenienti da cavi sono state riciclate nell’ambito di VinylPlus.

 

Maurizio Gambini
Informazioni su Maurizio Gambini 267 Articoli
Ingegnere elettronico, giornalista pubblicista che da molti anni lavora nel settore della comunicazione tecnica.