Sonnen e TenneT insieme per stabilizzare la rete elettrica con tecnologia blockchain

Stabilizzare la rete di distribuzione elettrica consentendo una migliore integrazione delle energie rinnovabili è oggi possibile grazie al progetto pilota con tecnologia blockchain proposto da Sonnen e TenneT

storage Sonnen

Sonnen e l’operatore di rete TenneT hanno dato vita, in Germania, a un progetto pilota che integra le batterie di accumulo nel sistema di distribuzione dell’energia elettrica grazie alla tecnologia blockchain sviluppata da IBM. 

Questo è un primo passo per l’integrazione delle energie rinnovabili, infatti il  progetto ha l’obiettivo di individuare fino a che punto queste tecnologie possono contribuire a ridurre la necessità di misure di emergenza, come gli interventi di regolazione dei parchi eolici, al verificarsi di strozzature nella rete.

Questo è possibile grazie all’utilizzo di sonnen eServices, un software intelligente per la gestione della carica delle batterie che si regola automaticamente in funzione dei cambiamenti della rete TenneT.

sonnenbatterie_2kwh_interior_3_0La rete ha bisogno di essere stabilizzata, poiché l’energia da fonti rinnovabili è fluttuante, non è prevedibile ed è decentralizzata e quindi spesso si verificano delle strozzature che ostacolano il trasporto nella rete di distribuzione. Per evitare questi “ingorghi” nella rete di distribuzione, TenneT e gli altri operatori di rete intervengono con il ridispacciamento dell’elettricità grazie all’uso di riserve di rete, regolazione dei parchi eolici, riducendo la quantità di elettricità che deve essere trasportata.

Solo nel 2016, queste misure sono costate alla Germania all’incirca 800 milioni di euro: la maggiore “flessibilità” generata dalle batterie può contribuire a limitare il ricorso a onerosi interventi manuali per stabilizzare la rete, e offrire un risparmio ai consumatori.

sonnen e TenneT con questa soluzione pilota possono garantire una maggiore flessibilità delle rete elettrica, infatti le batterie di accumulo residenziali interconnesse saranno messe a disposizione degli operatori di rete per supportarli nella gestione in caso di strozzature nella rete. Le batterie di accumulo connesse in rete consentono di assorbire e cedere l’elettricità in eccesso in pochi secondi: questo riduce sensibilmente le strozzature che ostacolano il trasporto di energia elettrica. 

Questo progetto è una delle soluzioni che TenneT sta implementando per assicurare che la rete elettrica sia  in grado di affrontare l’uscita dal nucleare e dalle energie fossili e per offrire i cittadini la possibilità di contribuire in modo attivo alla scelta della Germania.

“La scelta della Germania di abbandonare le fonti di energia nucleare e fossile significa più energie rinnovabili a tutti i livelli della rete, il che pone sfide significative. L’uso della tecnologia blockchain offre nuove opportunità di collegare in rete, in modo sicuro e intelligente, consente di limitare il ricorso a misure di stabilizzazione della rete, come i dispendiosi interventi di regolazione dei parchi eolici” ha dichiarato Urban Keussen, CEO di TenneT TSO GmbH.

Per sonnen, la tecnologia blockchain è fondamentale per incentivare l’uso di energia pulita decentralizzata, rende possibile lo scambio simultaneo in massa è pertanto l’anello mancante per un futuro energetico decentralizzato completamente CO2-free.
“Sonnen sta già collegando in rete migliaia di utenti e generatori di energie rinnovabili grazie alla sonnenCommunity, in futuro la generazione di energia elettrica  sarà composta da tantissime piccole fonti decentralizzate, che comprenderanno sia prosumer, sia consumatori” ha dichiarato Philipp Schröder, Managing Director e Chief Sales & Marketing Officer di sonnen. 

sonnenCommunity

Il processo digitale di verifica e documentazione dei valori di rendimento di questi sistemi flessibili di generazione di energia distribuita è reso possibile grazie all’uso di IBM Blockchain, messo a  punto con Hyperledger Fabric, l’implementazione di una piattaforma blockchain e uno dei progetti Hyperledger ospitati dalla Linux Foundation. 

IBM svilupperà questa piattaforma per garantire la trasparenza delle transazioni delle batterie small scale. 

Informazioni su Alessia Varalda 610 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.