Come installare un termostato intelligente

Installare un termostato intelligente può essere semplice, addirittura alla portata dell'utente finale. Ecco come intervenire con uno dei dispositivi più diffusi sul mercato, Netatmo.

Termostato smart

Termostato intelligente NetatmoSi parla tanto di termostati intelligenti e di quanto possano far risparmiare nell’utilizzo quotidiano. Ma tra connessione internet, collegamenti elettrici e caldaie più o meno recenti può essere complesso mettere mano a un impianto esistente.

Abbiamo quindi pensato di realizzare una guida passo passo che consenta a chiunque – dall’installatore all’utente con un minimo di manualità – di installare un termostato intelligente a casa propria.

Abbiamo scelto di utilizzare come esempio il termostato Netatmo per un semplice motivo: sul sito di riferimento è presente una pratica guida interattiva che mostra come intervenire in base al tipo di impianto (condominiale o autonomo), al sistema radiante (a caloriferi o a pavimento), al tipo di caldaia e di valvole termostatiche eventualmente già presenti. Si tratta inoltre di un prodotto ormai maturo, lanciato due anni fa e largamente utilizzato in tutto il mondo.

 

Come capire se l'impianto è aggiornabile con un termostato intelligente

Innanzitutto è obbligatorio capire se il proprio impianto può essere aggiornato con il nuovo termostato smart: sul sito di Netatmo è presente una semplice procedura che consente di capirlo attraverso pochi clic.
Collegandosi alla pagina del produttore del termostato è possibile rispondere a una serie di domande per verificare la compatibilità del proprio impianto con termostato e valvole termostatiche connesse.
Un primo, fondamentale requisito è la disponibilità di una connessione wifi casalinga: senza di essa né il termostato, né le valvole potranno comunicare tra loro e con l’utente.

È possibile poi segnalare se il proprio impianto è autonomo o condominiale, che tipo di combustibile utilizza (gas metano, olio, legna, a pompa di calore, con convettore elettrico o solare/ibrido) e se già dispone di un termostato.

Verifica impianto

 

Verifica impiantoA questo punto è importante conoscere marca e modello della propria caldaia: nella pagina successiva è infatti necessario indicare di quale caldaia si dispone.

Il sito dovrebbe ora segnalarvi la compatibilità o meno della vostra caldaia con il termostato Netatmo.

È ora il turno delle valvole. Il procedimento è più o meno lo stesso: si indica il tipo di impianto radiante, la tipologia di valvole presenti (quelle convenzionali “manuali” o quelle più recenti termostatiche) e si verifica la compatibilità. A seconda delle indicazioni fornite, si può intervenire direttamente o è opportuno affidarsi a un professionista (mettere mano a un impianto di riscaldamento non è complesso, ma se non si sa come procedere è meglio lasciar fare a un installatore).

 

Verifica impianto

 

Installare il proprio termostato smart

Ora che sappiamo che il nostro impianto è compatibile con le più recenti tecnologie, è giunto il momento di mettere mano alla cassetta degli attrezzi.
Il centro di supporto di Netatmo ha realizzato alcuni semplici video (in inglese) che spiegano come intervenire per aggiungere il nuovo termostato e le valvole termostatiche. Ancora una volta, se non siete sicuri di come operare è meglio lasciar fare a un professionista!

 

 

Il canale Youtube di Netatmo è ricco di video tutorial utili non solo per l’installazione del proprio modello di termostato: qui si trovano ad esempio suggerimenti su come distinguere tra valvole convenzionali e termostatiche, oltre a un simpatico video introduttivo (in italiano!) che spiega le funzionalità del dispositivo:

 

Acquistare il termostato intelligente e le valvole termostatiche

Sappiamo ora che il nostro impianto è compatibile con un termostato connesso come Netatmo e abbiamo capito come fare per installarlo: non resta che procurarci il necessario! Amazon spesso propone interessanti offerte e combinazioni per risparmiare sull'acquisto dei singoli componenti.

Se si punta a un prodotto semplice ma in grado di far risparmiare parecchio sulla bolletta, questo kit è un buon modo per iniziare.

Contiene infatti un relè utile per regolare in modo preciso la temperatura stanza per stanza e controllare tutti i termosifoni a distanza usando solo l'app del telefono (iOS/Android), anche da fuori casa. Offre inoltre la funzione Rilevamento Finestra Aperta, la Regolazione Intelligente e l'Impostazione Manuale.

Se si vuole qualcosa di più completo, è necessario puntare su un vero e proprio termostato intelligente (come appunto Netatmo).

Offre in aggiunta diverse interessanti funzioni, come la possibilità di controllare il termostato con la voce usando Siri direttamente da iPhone e iPad, oltre a garantire il massimo del comfort in casa con le funzioni Auto-Adapt e Auto-Care. Nella confezione c'è tutto l'occorrente per procedere con l'installazione: oltre al termostato, c'è un supporto mobile, il relè, un adattatore per la caldaia, l'alimentatore, la piastra di montaggio, un cavo USB, 5 adesivi colorati, 3 batterie AAA e le viti di fissaggio con relativi tasselli.

Per essere pilotato, ciascun termosifone deve poi essere dotato di una valvola termostatica compatibile con Netatmo. Utilizzando queste valvole e l'apposita App il sistema può analizzare le abitudini giornaliere per ottimizzare il programma di riscaldamento in ogni stanza.

Redazione
Informazioni su Redazione 499 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.