Fiera Home & Building: efficienza energetica, termoregolazione e integrazione

Nella due giorni veronese, la fiera Home & Building ha riunito tecnologie e approfondimenti su efficienza energetica, domotica, termoregolazione, monitoraggio, automazione e integrazione di sistemi

Fiera Home & building

Internet of Things, domotica, efficienza energetica, termoregolazione e integrazione tra sistemi e dispositivi: la nona edizione della fiera Home & Building, a Verona il 18 e il 19 ottobre scorsi, aggiunge nuovi tasselli tecnologici agli smart building del futuro, riunendo, in un unico evento, diverse anime e filiere legate all'innovazione.

La concomitanza di Home & Building con SAVE, storica mostra-convegno dedicata ad automazione, strumentazione e sensori, e mcTER Cogenerazione e Contabilizzazione, appuntamenti fortemente votati all'efficienza energetica, ha saputo far dialogare nuove proposte per la gestione intelligente delle abitazioni, degli edifici e, altro segmento non trascurabile per il tessuto imprenditoriale italiano, dei contesti industriali.  

Sensibilità all'efficienza energetica e spinta alla convergenza digitale da parte del cliente finale, da un lato, e innovazioni tecnologiche di un mercato sempre più smart e interconnesso dall'altro, sono driver di nuove opportunità di business per installatori, progettisti e tecnici, legate alla gestione intelligente dell'edificio nel suo complesso, da cogliere con un'adeguata formazione.

Dagli impianti elettrici a quelli termici, dal controllo dell'illuminazione a quello dei sistemi di sicurezza, dal monitoraggio dei consumi energetici ai dispositivi di test per gli impianti, dagli automatismi domestici alla vera building automation. Senza dimenticare le nuove frontiere del cloud, dell'elaborazione dati e della loro analisi in chiave predittiva.

Home & Building si concentra su contabilizzazione e termoregolazione smart 

Ampio spazio ai sistemi di controllo del comfort climatico nelle case, nei luoghi di lavoro e nei negozi: un argomento che non ha lasciato indifferenti i numerosi operatori del settore presenti, testimoni di un trend di mercato in ascesa per le soluzioni dedicate a contabilizzazione del calore e termoregolazione smart.

Se negli edifici con un unico generatore di calore le attuali normative non lasciano più scampo all’applicazione di tali sistemi, risulta interessante vedere, sul lato pratico, il fiorire di soluzioni pensate per supportare questo fabbisogno. Il mercato offre infatti numerose tecnologie in grado di rendere i proprietari di abitazioni, uffici e negozi più autonomi nella gestione degli impianti termici, garantendo al contempo più efficienza energetica, controllo dei consumi e maggiore equità nella ripartizione delle spese.

Ista  a Home & Building VeronaIl radio symphonic sensor net di Ista, per esempio, nasce per aumentare comfort e flessibilità nella contabilizzazione dei consumi di calore e acqua: i dati dei ripartitori e dei contatori vengono infatti trasmessi via radio e letti esclusivamente negli appositi punti di accesso.

Il sistema radio integra diversi componenti Ista: il ripartitore dei costi di riscaldamento doprimo 3 radio net; sensonic II (meccanico, su principio istameter) e ultego III smart (a ultrasuoni), contatori di calore elettronici per il rilevamento di singole quote di consumo di calore; i contatori modulari di calore e di acqua istameter radio net 3 o domaqua radio net 3 e il modulo a impulsi pulsonic 3 radio net, per l’integrazione di contatori d’acqua, calore o gas, che non dispongano di interfaccia radio nel sistema symphonic.

Termoregolazione e monitoraggio in condomini e centri commerciali

Maggiordomo di KerberosMonitoraggio dei consumi ed efficienza energetica sono al centro di Maggiordomo, sistema Kerberos per la contabilizzazione diretta e indiretta del calore, senza ripartitori, in condomini, centri commerciali, edifici direzionali ecc.

Progettata per garantire semplicità d'utilizzo e d'installazione, la soluzione integra il cronotermostato wireless a batteria XCM-CTW-100, per impostare la regolazione del calore, singoli termostati in ciascun ambiente, una sonda, sempre posizionata nel singolo ambiente e un attuatore per ogni radiatore. A livello condominiale, invece, Maggiordomo prevede un ripetitore collocato nel vano scale, che riceve i dati dai singoli cronotermostati, una sonda per temperatura e umidità esterne all'edificio e il concentratore di impianto XCM-GZE-100, che supervisiona la rete del condominio e si interfaccia con la centrale termica.

“Il nostro solido background industriale ci ha portato a questo sistema altrettanto robusto, sicuro e intelligente, che non si limita a rilevare i dati ma li analizza e li utilizza per garantire migliori performance e gestione dei costi – ci spiega presso lo stand Alessandro Duse, sales director di Kerberos. Anche il CEO e CTO dell'azienda Gianpaolo Rocchi conferma i vantaggi di Maggiordomo, sottolineandone le ampie capacità di connessione, che consentono invio di messaggi via mail, trasmissione di dati in tempo reale alla piattaforma cloud e connessione degli utenti per la programmazione remota degli appartamenti. Infine, la tecnologia wireless consente una veloce installazione del sistema, che non richiede opere edili. 

sinapsiAnche Sinapsi dedica la propria attività alla realizzazione e alla commercializzazione di soluzioni tecnologiche negli ambiti dell’automazione, del monitoraggio e del controllo. Tra i diversi sistemi per la contabilizzazione dell'energia e delle risorse degli edifici e per la ripartizione dei costi di esercizio troviamo Smart wireless M-Bus, indicata per utenti che richiedono consultazione da remoto dei dati e generazione di report per impianti in cui è presente una sola tipologia di bus di campo.

La soluzione prevede la connessione con il sistema SNPDS per una visione centralizzata dei dati e dello stato degli impianti dislocati in aree geografiche distinte e connessi tramite internet al server centrale.

Costituita da Equobox RTU1X SIN.EQRTU1X per l’acquisizione di dati provenienti da dispositivi che utilizzano il protocollo standard M-Bus wireless e wired quali contatori e ripartitori di consumo, la soluzione è dedicata ad amministratori di condominio e di centri direzionali, energy manager, utilities, costruttori, progettisti e installatori che vogliano sfruttare i vantaggi di un'architettura modulare espandibile e della costante disponibilità dei dati, anche da remoto.

Automazione, strumentazione ed efficienza energetica degli impianti

telestarIl nostro viaggio nelle innovazioni presentate a Home & Building, mcTER e SAVE, prosegue con l'automazione industriale di Telestar e il suo sistema modulare PLC+HMI+I/O “all-in-ine” UniStream 5'', che racchiude le funzionalità della serie UniStream in un hardware compatto, in risposta alle esigenze dei costruttori che necessitano di dimensioni ridotte senza rinunciare alla efficace gestione di macchine complesse, usufruendo dei vantaggi di un pannello operatore a colori ad alta risoluzione (800×480). Anche UniStream 5” utilizza Unilogic, intuitivo software per configurazione hardware e programmazione di PLC e HMI.

Fluke T6Per una manutenzione innovativa, pratica e flessibile

Non poteva mancare, infine, un cenno al mondo della strumentazione, con due proposte Fluke dedicate a elettricisti e tecnici.

I nuovi tester elettrici T6, con tecnologia FieldSense, rendono la ricerca guasti più sicura ed efficiente, con misurazioni simultanee di tensione e corrente, oltre alle rilevazioni, senza dover ricorrere ai puntali.

I dispositivi consentono di effettuare misurazioni a vero valore RMS all'interno di fitte scatole di giunzione o nei conduttori con punti finali inaccessibili, ottimizzando i tempi e riducendo notevolmente potenziali errori e il rischio di scariche elettriche.

Dalla combinazione tra termocamera e rilevatore di perdite di gas SF6 nasce invece il Ti450 SF6, strumento in grado di rilevare in modo preciso le perdite durante la manutenzione ordinaria, senza bisogno di disattivare le apparecchiature.

Fluke ti450-sf6La novità di prodotto, mostrata “live” a Home & Building, consente agli operatori dei gestori di energia di eseguire ispezioni in qualsiasi momento e ovunque, senza attendere revisioni speciali, riducendo il rischio di danni alle apparecchiature.

Con l'impugnatura a pistola, il Ti450 SF6 semplifica la ricerca guasti con il metodo "inquadra e scatta", anche nei punti difficili da raggiungere. In particolare, la funzione LaserSharp Auto Focus della termocamera regola rapidamente la messa a fuoco grazie al misuratore laser integrato. Inoltre, la tecnologia Fluke IR-Fusion combina immagini digitali e a infrarossi in una sola immagine, offrendo maggiore chiarezza.

Anche Elsa Cariello, responsabile marketing Italy & Israel di Fluke, ha voluto sottolineare nel presentare le novità portate a Home & Building il carattere innovativo della termocamera con rilevatore di gas, invitando gli operatori a scoprirne le funzionalità tramite il video dimostrativo  disponibile sul sito web di Fluke.

Maria Cecilia Chiappani
Informazioni su Maria Cecilia Chiappani 38 Articoli
Copywriter e redattore per riviste tecniche e portali dedicati a efficienza energetica, elettronica, domotica, illuminazione, integrazione AV, climatizzazione. Specializzata nella comunicazione e nella promozione di eventi legati all'innovazione tecnologica.