Qundis presenta i connection kit Valve Water Meter

I connection kit Valve Water Meter di Qundis per i contatori dell’acqua consentono di mettersi in regola con le norme, risparmiare sui consumi, ridurre al minimo i lavori di installazione

connection kit Valve Water Meter Qundis

Nel corso del 2017 si è parlato molto di contabilizzazione del calore e decisamente troppo poco di contabilizzazione dell’acqua, Qundis propone i connection kit valve water meter per i contatori dell’acqua, delle pratiche unità di connessione che consentono il montaggio facile e veloce dei contatori ibridi per l’acqua calda e fredda.

Cosa dice la normativa

Il D.P.C.M. del 4 Marzo 1996 impone l’obbligo di installazione dei contatori di acqua in ogni appartamento per un maggior risparmio idrico e una ripartizione più corretta dei consumi.

Il D.L. n° 152 del 3 aprile 2006 allarga tale obbligo anche alle attività produttive terziarie.

Purtroppo non tutti dispongono di contatori dell’acqua, ignorando quanto questa installazione significhi in termini di risparmio economico, controllo per eventuali perdite, abusi e informazione costante.

connection kit Valve Water Meter QundisLa principale motivazione che spinge a non dotare la propria abitazione di contatori d’acqua è principalmente quella di dover effettuare interventi su muri, piastrelle e tubature. Qundis con i valve water meter, unità di collegamento (vendute separatamente rispetto ai contatori Q water 5.5) garantisce l’installazione al sistema di vari tipi di contatori dell’acqua. Inoltre, si installano con facilità su ogni rubinetto di intercettazione a vitone.

“Dotare di contatori dell’acqua gli stessi impianti che sono stati attrezzati con i ripartitori di calore è ormai necessario ed obbligatorio per quanto non sempre immediato poiché tutto deve essere integrato in un sistema che possa essere letto attraverso lo stesso software – ha commentato Antonello Guzzetti, Country Manager di Qundis in Italia – Spesso la distribuzione dell’acqua avviene tramite colonna verticale e ci possono essere colonne che partono dalla centrale termica e portano l’acqua direttamente all’appartamento in  vari punti d’attacco. Di solito in bagno, dove ci sono i rubinetti di intercettazione, solitamente vicini ai sanitari. Per installare un contatore normale bisognerebbe spaccare le piastrelle e mettere a nodo il tubo; grazie al sistema di Qundis, invece, è sufficiente avvitare il valve water meter al filetto della valvola di intercettazione: l’acqua viene contabilizzata e si evitano interventi importanti sull’abitazione.”

Informazioni su Alessia Varalda 985 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.