Hesa unisce affidabilità e design per la sicurezza

Belli da vedere, facili da installare e sicuri da usare: sono i nuovi rivelatori perimetrali da esterno che Hesa propone a Fiera Sicurezza 2017

Sistemi antintrusione di ultima generazione, soluzioni avanzate di videosorveglianza, analisi video intelligente, dispositivi per il controllo accessi e per l’integrazione dei sistemi: nel proprio stand a Fiera Sicurezza 2017 (Pad. 7, stand K19 – M20) Hesa non rinuncia a nulla. Come i nuovi rivelatori perimetrali da esterno serie BX Shield della Optex, in versione in bianco e nero o interamente bianca.

BX E VXS HESAIl design incontra le più elevate prestazioni in un sensore che ha una doppia rilevazione laterale fino a 12 metri con antimascheramento e basso assorbimento. BX Shield è altamente affidabile grazie alla funzione logica AND (che riduce i falsi allarmi) e all’area di rilevazione individuale (che permette al lato destro e a quello sinistro del sensore di avere un'uscita indipendente, oltre alla possibilità di essere regolata singolarmente). Il rivelatore, che dispone di un grado di protezione IP55 e di una custodia resistente ai raggi UV, si distingue infine per la facilità di installazione.

Altri nuovi rivelatori della gamma Optex sono quelli della serie VXS Shield, che forniscono una copertura di rilevazione di 12 metri a 90°; anche questo modello è disponibile in versione bianco e nero o solo bianco.

Una delle caratteristiche di questo sistema è la rilevazione digitale a triplo strato, che permette di filtrare e ignorare i falsi allarmi dati, ad esempio, dal passaggio di piccoli animali. Per la stessa funzione, i rivelatori VXS sono provvisti di una logica SMDA (Analisi Super Multi Dimensionale) e sono facili da installare e configurare. Un alloggiamento robusto e resistente agli agenti atmosferici, con un grado di IP55, completa il quadro di questo prodotto.

TRIKDIS HESAUn'altra tipologia di prodotto esposta da Hesa a Sicurezza 2017 sono i moduli per la trasmissione e la gestione dei sistemi d’allarme Trikdis. Questi comunicatori GSM/GSPR universali possono essere abbinati a centrali già esistenti per un aggiornamento che permetta, tramite messaggi SMS e APP con Cloud gratuiti, di gestire la centrale stessa.

Tra i modelli principali, disponibili anche nella versione 3G, TX-G16 è un comunicatore che legge i dati direttamente dal BUS dati di marche specifiche (Paradox, DSC, NetworX e Texecom) e che trasmette i segnali d’allarme via GPRS o SMS; il modello TX-G16T, più universale, è compatibile con tutte le marche. Il combinatore legge i dati tramite il formato di trasmissione Contact ID della centrale e trasmette i segnali d’allarme via GPRS o SMS.

Entrambi i modelli vengono forniti completi di antenna GSM ANT01S.

Informazioni su Alessia Varalda 919 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.