Ricerca “I love ME”: benessere, clima e casa ideale

La ricerca "I love ME" di Mitsubishi Electric ha analizzato come gli italiani interpretano il concetto di benessere, di casa ideale e di comfort

Ricerca I love ME

Qual è il clima ideale in casa? Quali il livello di benessere? La ricerca “I love ME” di Mitsubishi Electric ha indagato il rapporto tra gli italiani e il benessere in casa per fotografare lo stato dell’arte e offrire agli addetti ai lavori informazioni utili sui trend e le esigenze degli italiani.

“Siamo un’azienda che investe in tecnologie, innovazione e ecosostenibilità e che ha come obiettivo quello di realizzare prodotti per la casa (climatizzazione/riscaldamento/ acqua calda sanitaria) sempre più efficienti, performanti e in grado di interpretare il concetto di benessere in casa. Proprio per questo motivo è stata realizzata un indagine per capire cosa pensano gli italiani” ha affermato Marcello Malavasi, Executive Director Mitsubishi Italia.

I love ME: le 3 aree chiave

La ricerca, commissionata a OnePoll e condotta su un campione di 1.000 individui, è stata sviluppata su tre aree chiave:

  • il concetto di benessere;
  • la casa ideale;
  • il clima in casa.

“La ricerca I Love ME (acronimo di Mitsubishi Electric) ha lo scopo di comprendere il valore del benessere e le aspettative di comfort per riuscire a sviluppare prodotti sempre più mirati” ha aggiunto Raffaella Fusetti, Marketing Communication Manager Air Conditioning Division Mitsubishi Electric – “In linea con il nostro corporate statement Changes for the better, infatti, puntiamo ad arricchire la società attraverso soluzioni davvero innovative e attente ambientaliste che, come mostra la ricerca, è uno degli elementi più rilevanti per gli italiani”.

Il benessere

Dall’indagine I Love ME emergono dati contrastanti, sebbene solo il 76% degli italiani dichiarino di prestare sufficiente attenzione al proprio benessere, ben il 93% degli intervistati siano completamente (56%) o abbastanza d’accordo (37%) nel dire che la casa in cui vivono abbia un effetto positivo sul proprio benessere.

Tra gli indicatori di benessere troviamo: l’ambiente ordinato e pulito (69%), il comfort e design (68%), gli spazi (54%) seguono luce naturale, comfort, connessione Internet e una buona qualità dell’aria.

Quali le tecnologie che possono garantire elevato comfort e benessere?
Per il 73% degli italiani sicuramente il climatizzatore / deumidificatore / pompa di calore seguito dai dispositivi di sicurezza (55%) e dai purificatori d’aria (36%).

Secondo lo studio, infine, l’82% degli intervistati è d’accordo nel dire che una casa ecosostenibile da un punto di vista ambientale abbia un impatto più positivo per il proprio benessere.

Ricerca I love ME
Ricerca I Love ME – Pensando alla casa e al benessere: le tecnologie più importanti per gli intervistati

La casa ideale

Secondo l’indagine, risulta che quasi un italiano su due (48%) preferisce vivere in una cittadina, il 26% nella grande città e il 24% in piccolo paese. Inoltre, una casa ideale deve essere vicina alla famiglia e al lavoro.
Emerge inoltre che l’87% degli italiani sarebbe disposto a spendere di più per avere una casa che li faccia sentire bene.

Il clima in casa

Quando si parla di clima in casa, le cose si complicano, infatti un italiano su quattro non è sicuro di avere una buona qualità dell’aria in casa. Non stupisce che l’86% degli intervistati ha comprato (49%) o comprerebbe (37%) un sistema di climatizzazione / pompa di calore per migliorare il proprio benessere in casa.

Il 65% degli intervistati dichiara di averne installato uno in soggiorno e/o in camera. Tra coloro che non possiedono un sistema di climatizzazione, il 76% dichiara di volerne installare uno.

Pensando al benessere, tra le tecnologie che lo rappresentano di più, troviamo il riscaldamento a pavimento (37%), seguito dal climatizzatore / pompa di calore (23%) e dai termosifoni (23%).

Ricerca I love ME

Informazioni su Alessia Varalda 637 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.