MultiV IV Heat Recovery di LG, massima efficienza anche in ambienti complessi

Coniugare modularità, semplicità di installazione ed efficienza energetica in una struttura alberghiera in fase di ristrutturazione: LG Electronics ci è riuscita grazie a MultiV IV Heat Recovery

Jet Hotel Torino

MultiV IV LGPiù di 5.000 metri quadrati di superficie suddivisi su 4 piani, 80 camere, un centro congressi e il ristorante Antica Zecca: è il Jet Hotel di Torino, una struttura di prestigio incastonata in un edificio storico. Ma con un problema: le inefficienze e i malfunzionamenti dell’ormai obsoleto impianto idronico esistente.

In occasione di una ristrutturazione è stato quindi deciso di intervenire su questo importante impianto sfruttando le peculiarità del sistema MultiV IV Heat Recovery di LG Electronics, in grado di soddisfare al meglio le esigenze di climatizzazione per tutte le aree interessate.

Un progetto complesso

Oltre ai vincoli di tipo storico, il Jet Hotel non prevede giorni di chiusura durante l’anno: pertanto, era indispensabile garantire una parziale operatività anche durante la ristrutturazione.

Dopo un’accurata fase di analisi, la gamma MultiV IV Heat Recovery si è dimostrata capace di soddisfare i requisiti di idoneità di un progetto così complesso. Grazie ai sistemi MultiV IV HR e a 143 unità interne, l’impianto può garantire contemporaneamente il riscaldamento e il raffrescamento con un notevole risparmio di energia attraverso il riutilizzo del calore di condensazione per la produzione di acqua calda sanitaria. Inoltre, l’estrema flessibilità di installazione dei moduli di selezione del flusso e le ridotte dimensioni delle tubazioni in rame hanno semplificato la posa dell’impianto anche negli spazi più ridotti.

MultiV IVDiverse le tipologie di unità interne scelte in base agli ambienti da climatizzare: canalizzazione a bassa prevalenza per le stanze, canalizzazione ad alta prevalenza con distribuzione a canali per le cucine e i locali tecnici, unità a console per le suite e il ristorante e cassette a 4 vie e unità a pavimento da incasso per le sale congressi, colazione e per le altre aree comuni.

L’attività di produzione di acqua calda sanitaria è deputata a sei moduli idronici Hydro Kit ad alta temperatura da 25 kW ciascuno: collegati agli impianti a recupero di calore, ne permettono la produzione anche durante i periodi estivi, recuperando la potenza termica sottratta agli ambienti per il riscaldamento dell’acqua. Inoltre, quattro moduli idronici Hydro Kit a media temperatura da 28 kW producono acqua calda e fredda per le unità di trattamento dell’aria esistenti e per i fancoil idronici, parte del vecchio impianto, installati in reception. Infine, un centralizzatore ACP con possibilità di gestione dell’impianto attraverso rete interna o internet consente al personale una facile gestione di tutte le funzionalità dell’impianto.

 

Redazione
Informazioni su Redazione 721 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.