Pannelli Led: il segreto dell’illuminazione sta nei materiali

I pannelli Led non sono tutti uguali; la differenza non sta solo nella sorgente, ma in tutti i materiali utilizzati nella costruzione del sistema di illuminazione.

Negozio borse con pannelli LEd

La durata di vita, molto superiore a quelle delle altre sorgenti luminose, è una delle carte vincenti dei Led. La capacità di mantenere un flusso luminoso praticamente intatto per oltre 50mila ore ha contribuito in modo sostanziale all’affermazione di questa tecnologia sul mercato del lighting.

Pannelli Led DisanoInoltre, l’allargamento di questo mercato anche a produttori che non vengono dal settore specifico dell’illuminotecnica ha portato all’ampliamento dell’offerta degli apparecchi di illuminazione a Led, tutti proposti con una lunga durata di vita, ma a volte con sensibili differenze di prezzo.

Si apre, quindi, per chi acquista una questione non secondaria: qual è la differenza fra apparecchi apparentemente molto simili, ma con prezzi molto diversi? Cosa deve sapere un consumatore per fare una scelta consapevole e, soprattutto, per avere un prodotto che mantenga realmente nel corso degli anni le prestazioni iniziali?

 

Quali i parametri per scegliere i migliori pannelli Led?

Per rispondere dobbiamo prendere in considerazione tutte le componenti dell’apparecchio. Il parametro più noto è quello del mantenimento del flusso luminoso, che si riferisce alle prestazioni della sorgente Led. Se la scheda tecnica indica un mantenimento del flusso luminoso all’80% per 50.000 h (L80B20), tale dato si riferisce al numero di ore in cui il Led fornirà quella quantità di luce. Tuttavia, il Led è solo una delle componenti dell’apparecchio di illuminazione e, quindi, la vita reale dell’apparecchio e il suo funzionamento dipendono anche da altri fattori.

Ambientazione Pannelli Led DisanoIn particolare, grande attenzione va posta ai materiali con cui l’apparecchio è costruito. La qualità dei materiali, infatti, rappresenta un fattore fondamentale per l’estetica e le prestazioni del prodotto, diventando così un elemento decisivo soprattutto per la reale durata nel tempo.

Prendiamo, per esempio, un prodotto di largo consumo come i pannelli Led 60×60. Oggi il mercato, che si sta allargando anche con le vendite online, accanto ai prodotti dei brand più conosciuti come Led Panel 840 (CRI90) o 842 (CRI80) di Disano, propone anche apparecchi a prezzi molto inferiori.

Qual è la differenza? Se entriamo nel dettaglio della costruzione di un apparecchio di questo tipo, scopriamo che tra la sorgente luminosa (il Led) e il diffusore è collocata una lastra, che costituisce una componente fondamentale per il funzionamento, la qualità e la quantità dell’emissione luminosa dell’apparecchio.

Led DisanoNel caso di Led Panel di Disano, questa lastra è realizzata in un materiale di grande efficienza, il PMMA (polimetilmetacrilato), un polimero che mantiene inalterate le sue caratteristiche nel tempo ed evita la tendenza all’ingiallimento. Altri pannelli simili utilizzano, al contrario, materiali che non hanno le stesse proprietà e caratteristiche, come, per esempio, il polistirene o polistirolo (PS), con costi decisamente inferiori.

Qual è il risultato? La lastra in PS dopo 6-8000 ore di funzionamento ingiallisce, compromettendo la quantità e la qualità della luce emessa. Anche di giorno, con l’apparecchio spento, viene meno la perfetta integrazione del pannello bianco con il controsoffitto, compromettendo l’estetica dell’installazione.

Quindi, se i materiali non sono di ottima qualità, dopo due o tre anni l’utente non avrà più lo stesso prodotto.
Per questo motivo, oltre alla lastra in PMMA, Disano illuminazione ha scelto di produrre Led Panel per una lunga durata nel tempo, così da offrire una reale garanzia di mantenimento delle caratteristiche tecniche di base: mantenimento del flusso luminoso all’80% 50.000h (L80B20), perfetta resa del colore (CRI≥80 o 90), assenza di abbagliamento (UGR <19) e basso livello di flickering certificato.

Informazioni su Alessia Varalda 985 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.