Panasonic presenta i VRF Mini (nelle dimensioni e nei consumi)

I nuovi sistemi Mini VRF di Panasonic offrono ancora maggiore efficienza, il tutto con dimensioni contenute (grazie alla presenza di un solo ventilatore).

La gamma VRF di Panasonic si amplia con i nuovi modelli Mini ECOi LE2 da 4, 5 e 6 HP. Si tratta di unità esterne che, grazie alla flessibilità di installazione e alle dimensioni compatte, costituiscono la soluzione ideale per utilizzare la tecnologia VRF in caso di edifici con limitato spazio esterno.

Panasonic ECOi Mini VRFLe nuove unità esterne Mini VRF ECOi sono alte solo 996 mm grazie alla presenza di un solo ventilatore: si tratta del 25% in meno rispetto alle sezioni esterne convenzionali a due ventilatori.

Le dimensioni ridotte consentono dunque la facile collocazione di questi modelli, senza alcun impatto sull’estetica della costruzione, nello spazio al di sopra degli ingressi o in piccoli balconi.

In caso di posizionamento in piccoli balconi, è comune che la ringhiera di fronte all’unità ostacoli il flusso dell’aria calda espulsa; il rischio è di un sovra riscaldamento, potenzialmente dannoso per l’unità stessa. Una pressione statica utile pari a 35 Pa evita questo inconveniente, permettendo un adeguato passaggio dell’aria espulsa.

 

Facili da installare

La nuova linea Mini VRF ECOi è anche facile da installare: la lunghezza totale delle tubazioni può raggiungere 180 metri, con una massima differenza di altezza installazione, fra unità esterna e unità interna, pari a 50 metri (40 se l’unità esterna è al di sotto dell’unità interna).
Per i modelli da 5 e 6 HP, inoltre, il numero massimo di unità interne di capacità 1,5 kW collegabili è pari a 12.
Le nuove sezioni esterne Mini VRF ECOi prevedono anche molteplici benefici per l’utente finale: la modalità di funzionamento silenziosa è selezionabile su quattro livelli, mentre un sistema opzionale di controllo da remoto consente – con un semplice clic da qualunque device – di ottenere in tempo reale aggiornamenti sullo stato operativo dell’intero sistema.

Caratteristiche principali dei nuovi VRF Panasonic

  • Elevata efficienza
  • Ampio campo operativo (da -10 °C +46 °C in raffrescamento; da -20 °C a +18 °C in riscaldamento)
  • Temperatura variabile di condensazione e di evaporazione
  • Struttura compatta (meno di 1 metro in altezza, grazie alla presenza di un solo ventilatore)
  • Batteria con trattamento anti ruggine Bluefin
  • Pressione statica utile pari a 35 Pa
  • Modalità di funzionamento silenzioso, basata su quattro livelli di riduzione dell’emissione sonora
  • Precarica di refrigerante equivalente a 50 metri di lunghezza tubazioni
  • Flessibilità di configurazione (massima lunghezza totale delle tubazioni pari a 180 metri)
  • Possibilità di collegare fino a 12 unità interne con i modelli da 5 e 6 HP
  • Compatibilità con il sistema opzionale Smart Cloud per il controllo da remoto
Informazioni su Alessia Varalda 919 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.