Light + Building 2018: l’illuminazione biodinamica

A Light + Building soluzioni e innovazioni nel settore dell’illuminazione e dei sistemi intelligenti di controllo della luce, con un focus sull’illuminazione biodinamica (Human Centric Lighting)

illuminazione biodinamica a light + building

A Light + Building, dal 18 al 23 marzo 2018 a Francoforte sul Meno, saranno presentate soluzioni e innovazioni nel settore dell’illuminazione e dei sistemi intelligenti di controllo della luce, con un focus sull’illuminazione biodinamica (Human Centric Lighting).

La luce solare svolge un ruolo fondamentale nella regolazione del ritmo biologico dell’uomo: il premio Nobel per la medicina 2017 è stato assegnato a tre ricercatori statunitensi (Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young) che hanno dimostrato l’esistenza del cosiddetto “orologio biologico”, il meccanismo che regola il ritmo sonno-veglia di uomini, animali e piante.

Architetti, progettisti della luce e aziende di illuminazione stanno sviluppando soluzioni e sistemi basati sui criteri della Human Centric Lighting (HCL), tentando di supportare il processo biologico di regolazione ormonale e di simulare l’irraggiamento solare che favorisce attivamente questo processo naturale nel caso in cui sia carente.

Una lampada biologicamente efficace segue il ciclo solare e modifica il proprio colore garantendo così una soluzione di illuminazione più salutare.

Per ottimizzare l’effetto è necessario considerare l’intensità luminosa e il direzionamento della luce. Il sole ha un illuminamento compreso tra 3.000 lux (giornata invernale nuvolosa) e 100.000 lux (irraggiamento solare diretto), la luce diffusa del cielo occupa una parte considerevole del campo visivo dell’individuo.

In questo caso è auspicabile optare per una soluzione di illuminazione di grandi dimensioni nella parte superiore della stanza, perché raggiunge meglio la metà inferiore della retina in cui è concentrata la maggior parte delle cellule fotosensibili.

Light + Building presenta le soluzioni

illuminazione biodinamica sanitaSostanzialmente l’implementazione tecnica di un sistema di illuminazione biodinamica (HCL) può essere: una soluzione solitaria in cui singoli corpi illuminanti reagiscono individualmente oppure un sistema di controllo in rete che regola le singole lampade e garantisce l’appropriata interazione.

I campi di applicazione dell’illuminazione biodinamica sono molteplici dal mondo dell’ufficio al settore sanitario dove gli effetti positivi ottengono la massima efficacia.

L’adozione di un’illuminazione biodinamica negli uffici consente di migliorare le prestazioni professionali, ridurre le assenze per malattia.

L’utilizzo della giusta illuminazione nel settore sanitario potrebbe determinare una riduzione dei tempi di guarigione dei pazienti o delle persone in cura. Anche in altri settori, ad esempio, nel mondo emozionale dello shopping si possono ottenere effetti positivi grazie alla giusta illuminazione. Di fatto sistemi di illuminazione adeguati stimolano la curiosità, rafforzano la capacità decisionale, aumentano i tempi di permanenza all’interno dei negozi e suscitano entusiasmo.

L’impiego dell’illuminazione biodinamica è una scelta opportuna anche nell’industria: grazie alla giusta illuminazione durante il turno di notte i lavoratori vengono tenuti svegli, attenti e concentrati come se stessero lavorando la mattina presto, portando alla prevenzione degli errori e alla sicurezza sul lavoro.

Se si prendono in esame i requisiti necessari per un’illuminazione biodinamica totalmente efficace, si scopre che tutti gli apparecchi di illuminazione disponibili sul mercato possono essere utilizzati in modo efficiente solo se opportunamente combinati.

Redazione
Informazioni su Redazione 639 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.