That’s Mobility, un viaggio a 360 gradi nella mobilità elettrica

That’s Mobility è il nuovo evento B2B dedicato alla mobilità elettrica realizzato da Reed Exhibitions Italia, in partnership con l’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano.

That’s Mobility – che si svolgerà dal 25 al 26 settembre 2018 presso il Centro Congressi Mico di Fiera Milano – nasce dal know how e dall’esperienza di That’s Smart, l’area dedicata alle tecnologie elettriche per l’efficienza energetica all’interno di MCE – Mostra Convegno Expocomfort.

That's Mobility logoUn’area espositiva e convegnistica dedicata alla filiera industriale della mobilità elettrica per conoscere da vicino il mercato dei veicoli elettrici, delle infrastrutture di ricarica e di tutti i servizi collegati.

“That’s Mobility è un evento che guarda al futuro in ottica Smart City – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia – con un percorso. Il nostro obiettivo è creare un palcoscenico di incontro e dibattito fra la Pubblica Amministrazione sia nazionale sia locale, gli investitori privati, le multi-utility attive nella produzione, distribuzione e vendita di energia elettrica e i player dell’automotive e di tutto il complesso comparto di piccole e grandi realtà innovative di una filiera che sta giocando un ruolo importante in questa grande trasformazione.”

E-Mobility Report: la fotografia del mercato della mobilità elettrica

Durante l’evento verrà presentato da parte dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano del secondo Report sull’E-Mobility, un’analisi dettagliata che spazierà dalle infrastrutture di ricarica (pubbliche e private), ai veicoli elettrici privati e pubblici, dal trasporto merci (soprattutto di ultimo miglio) al trasporto marittimo e lacustre, con particolare attenzione anche ai nuovi modelli di business, alle modalità di interfaccia con il cliente e alle scelte di tariffazione secondo la normativa vigente.

Questo è un settore in fermento, si prevedono 70.000 nuove auto elettriche al 2020, inoltre dal 1° gennaio 2021 entreranno in vigore nuove regole sulle emissioni delle automobili: per le auto di nuova immatricolazione i limiti di emissioni di CO2, al momento fissati a 160 g/km, dovranno raggiungere i 95 g/km nel 2020, per arrivare ai 70 g/km nel 2025.

Questo settore coinvolge tantissimi attori: dalle case automobilistiche con lo sviluppo di diverse tipologie di motori elettrici a batteria, a celle, ibride plug-in, ai produttori di accessori e componenti, ai produttori di batterie e di colonnine di ricarica, fino a fornitori di servizi di mobilità e di infrastrutture.

Inoltre, sono fondamentali i sistemi di storage e smart grid/smart charging grazie allo sviluppo delle applicazioni vehicle-to-grid con ricadute sul mondo delle rinnovabili e del sistema elettrico.

“Questo secondo studio – sottolinea Vittorio Chiesa, Direttore dell’Energy&Strategy Group – andrà a identificare le principali evoluzioni in atto o in fase di sviluppo, con riferimento anche ai modelli di mobilità individuale, dal car sharing all’autonomous driving, alla presenza di tecnologie alternative e alla sensibilità dell’utente finale. Verrà valutato il possibile impatto sul futuro della mobilità elettrica dello scenario normativo e di eventuali politiche di incentivazione”.

Informazioni su Alessia Varalda 893 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.