Come rendere più efficiente la manutenzione delle apparecchiature elettriche

La tecnologia supporta i professionisti nelle operazioni di manutenzione delle apparecchiature elettriche grazie a intelligenza integrata, connettività e condivisione dei dati su cloud

manutenzione delle apparecchiature elettriche

Che facciate parte di un team interno o rientriate tra il personale di appaltatore di servizi, se vi occupate della manutenzione delle apparecchiature elettriche e dell’impianto elettrico di un edificio commerciale o di un ambiente industriale, non rischiate certo di annoiarvi.

Per garantire che tutto continui a funzionare regolarmente, ci sono tante apparecchiature da tenere sotto controllo e molti interventi di manutenzione da effettuare.

Secondo IEEE, attuare un programma di manutenzione preventiva può ridurre anche del 66% il rischio di fermi non pianificati. Questo è senz’altro l’obiettivo a cui puntare ma riuscire a seguire passo passo i programmi di manutenzione ordinaria può essere difficile.

Fortunatamente, sono a disposizione dei professionisti nuovi strumenti che rendono più rapide, facili e sicure le operazioni di manutenzione ordinaria. E questo grazie ai progressi fatti in materia di intelligenza integrata, connettività e condivisione dei dati su cloud.

Nessun rischio di dimenticare qualcosa

Masterpact MTZLe app per smartphone e tablet sono in grado di generare notifiche sulla base del programma di manutenzione delle apparecchiature elettriche e con la funzione di geolocalizzazione, è possibile individuare in quale impianto si trova l’apparecchiatura su cui intervenire. Per visualizzare l’elenco degli interventi da effettuare basta un semplice clic e individuare la persona più adatta a svolgere il lavoro necessario nei tempi previsti.

A tutto vantaggio dell’efficienza, la app di manutenzione elenca tutte le apparecchiature su cui è necessario intervenire, in modo che sia possibile effettuare l’intervento in un’unica visita. Il tecnico può consultare lo smartphone o il tablet per localizzare rapidamente tutte le apparecchiature che necessitano di manutenzione. Inoltre, sulla app è possibile individuare tutti i dati necessari per svolgere i diversi interventi.

Se tra le apparecchiature ci sono interruttori automatici, alcuni dei modelli più recenti integrano funzioni informative e offrono diverse soluzioni di connettività. Il tecnico può usare il proprio smartphone per collegarsi al dispositivo tramite Bluetooth, senza alcun bisogno di toccare l’interruttore. A questo punto, è l’interruttore intelligente che trasferisce i dati sul telefono permettendo di visualizzarli. Tra i dati disponibili potrebbero esserci, ad esempio, i valori misurati di corrente, tensione e potenza e le eventuali deviazioni dai livelli nominali verrebbero immediatamente rilevate.

Procedura di risoluzione semplice

Attraverso una serie di controlli, il tecnico può esaminare la programmazione dell’interruttore su schermate grafiche di facile navigazione. E su una pagina dedicata allo stato generale delle apparecchiature può visualizzare rapidamente eventuali avvisi di manutenzione, come la necessità di sostituire una batteria di backup o la vita di servizio rimanente di un interruttore.

Sull’interruttore è presente un codice a barre che permette – attraverso la scansione – di connettersi allo storico di manutenzione, facilitando la determinazione degli interventi più adeguati.

Tutti i report a portata di click

Al termine dell’intervento, basta un clic per generare un report di ispezione e abilitare la registrazione dei dati e delle note di manutenzione. Il report, salvato su cloud, è accessibile a chiunque ne abbia bisogno.

Grazie a questi nuovi strumenti, è possibile ottimizzare ogni aspetto della manutenzione delle apparecchiature elettriche:

  • pianificazione,
  • promemoria,
  • coordinamento,
  • intervento,
  • reporting,
  • fatturazione.

Le apparecchiature di una o più strutture possono essere monitorate a distanza mentre la completezza degli storici di manutenzione memorizzati su cloud contribuisce a migliorare l’efficienza delle operazioni.

L’interruttore automatico aperto BT Masterpact MTZ di Schneider Electric è un esempio delle nuove soluzioni intelligenti per la manutenzione. Masterpact MTZ integra una serie di funzioni informative e assicura connettività NFC (Near-Field Communication), Bluetooth ed Ethernet.

E’ uno dei pilastri della soluzione EcoStruxure Power.

Articolo di Eric Quesnot di Schneider Electric, tratto dal blog dell’azienda

Redazione
Informazioni su Redazione 691 Articoli
La redazione di ElettricoMagazine è composta da esperti di settore e technical writers che approfondiscono i temi legati all'integrazione impiantistica e connessa, l'energia, il comfort e la sostenibilità.