26 settembre 2018: fase 2 dei Regolamenti ErP o Ecodesign

Continua il percorso verso le nuove scadenze dei Regolamenti ErP ed etichettatura energetica: il 26 settembre 2018 entrano in vigore le indicazioni restrittive relative alle emissioni inquinanti (NOx)

Etichetta energetica Regolamenti ErP

Continua il percorso verso le nuove scadenze delle direttive 2009/125/CE (Regolamenti ErP o Ecodesign) sui requisiti di progettazione ecocompatibile degli apparecchi connessi all’energia e 2010/30/Ce Eld (Energy Labelling Directive) sull’etichettatura energetica per raggiungere gli obiettivi imposti dal Pacchetto clima – energia 20-20-20:

  • 20% di aumento dell’efficienza energetica
  • 20% di riduzione emissioni CO2 in atmosfera
  • 20% di aumento dell’energia prodotta da fonti rinnovabili

A queste direttive quadro è seguita la pubblicazione dei quattro importanti Regolamenti specifici per gli impianti, che hanno individuato nella climatizzazione invernale e nella produzione di acqua calda sanitaria le maggiori potenzialità per fare efficienza e sviluppare soluzioni innovative:

  • Regolamento 811/2013 per l’etichettatura energetica degli apparecchi per il riscaldamento (anche misti per la produzione di acqua sanitaria);
  • Regolamento 812/2013 per l’etichettatura energetica degli apparecchi dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria; Regolamento 813/2013 per la progettazione ecocompatibile degli apparecchi per il riscaldamento (anche misti per la produzione di acqua sanitaria);
  • Regolamento 814/2013 per la progettazione ecocompatibile degli apparecchi dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

I Regolamenti 811 e 812 introducono un sistema armonizzato per l’etichettatura dei generatori in base alla loro efficienza in modo da fornire ai consumatori delle informazioni omogenee tali da consentirne il confronto.

I Regolamenti 813 e 814 definiscono i requisiti prestazionali minimi per la commercializzazione e/o la messa in funzione dei generatori

Cosa è successo il 26 settembre 2015?

etichetta energetica vaillant
Regolamenti ErP – Esempio di etichetta energetica relativa a una caldaia combinata – fonte Vaillant

Per certificare l’efficienza dei generatori di calore per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria ed il loro rispetto dei limiti in merito alle emissioni inquinanti, il 26 settembre 2015 sono entrate in vigore le Direttive Europee Eco Design ed Etichettatura Energetica (o ErP – Energy related Products).

Tali requisiti riguardano rendimento, emissioni inquinanti (NOx), rumorosità e dispersioni.

Le nuove regole di progettazione – dal 26 settembre 2015 al 26 settembre 2019 – riguardano gli apparecchi per il riscaldamento ambiente e apparecchi di riscaldamento misti aventi una potenza termica nominale inferiore ai 400 kW, inclusi gli apparecchi integrati in insiemi di apparecchi per il riscaldamento d’ambiente, dispositivi di controllo della temperatura e dispositivi solari o in insiemi di apparecchi di riscaldamento misti, dispositivi di controllo della temperatura e dispositivi solari, gli scaldacqua aventi una potenza nominale inferiori ai 400 kW e di serbatoi per l’acqua calda aventi un volume utile inferiore ai 2.000 litri, compresi quelli integrati negli insiemi di scaldacqua e dispositivi solari.

La Fase 1 dei Regolamenti ErP ha imposto l’obbligo di produrre apparecchi in grado di assicurare specifici standard di efficienza energetica. Inoltre, tutti i prodotti e sistemi immessi sul mercato devono avere un’etichetta energetica che fornisce una chiara indicazione della classe di efficienza.

I Regolamenti hanno introdotto il concetto di sistema di prodotti, ovvero la combinazione di uno o più apparecchi per il riscaldamento d’ambiente con uno o più dispositivi di controllo della temperatura e/o uno o più dispositivi solari.

Regolamenti ErP: cosa succederà dopo il 26 settembre 2018?

A decorrere dal 26 settembre 2018 le emissioni di ossidi di azoto, espresse in diossido di azoto, degli apparecchi di riscaldamento e scaldacqua non possono essere superiori a:

  • 56 mg/kWh per le caldaie per il riscaldamento ambiente e quelle miste che utilizzano combustibili gassosi
  • 120 mg/kWh per le caldaie per il riscaldamento ambiente e miste che utilizzano combustibili liquidi

Gli scaldacqua istantanei devono rispettare in base al profilo di carico, una determinata efficienza energetica di riscaldamento dell’acqua ancora più severa.
Questi obblighi riguardano i produttori, mentre i rivenditori e i grossisti possono continuare a vendere le scorte di magazzino acquistate prima del 26 settembre 2018.

Agosto 2019: ultima scadenza Regolamenti ErP

Ad Agosto del 2019 terminerà il percorso relativo ai Regolamenti ErP con l’eliminazione delle classi di minore efficienza e indicazioni ancora più restrittive.

Regolamenti Erp scadenze
Regolamenti Erp – Tempistiche e obblighi
Informazioni su Alessia Varalda 986 Articoli
Ingegnere elettrotecnico con esperienza come Project Manager presso un'importante multinazionale attiva nel settore dell'energia e dell'automazione. La curiosità verso le tecnologie innovative e le soluzioni all'avanguardia nel mondo delle energie (tradizionali e rinnovabili) mi ha portata a lavorare per 14 anni presso un importante editore di riviste tecniche di settore scrivendo di home&building automation, illuminazione, comfort, efficienza energetica e sostenibilità.